rotate-mobile
Sabato, 22 Gennaio 2022
Calcio

Benevento-Reggina: crollo amaranto, secondo ko di fila per Aglietti

Amaranto mai in partita al Vigorito, crollo verticale dopo la sconfitta di domenica contro la Cremonese. Momento delicato

Pesantissima sconfitta per la Reggina sul campo del Benevento, 0-4 il finale e quasi una prosecuzione del pessimo secondo tempo contro la Cremonese domenica scorsa. Il Sannio continua a portare male ai colori amaranto, considerando che nella storia mai la squadra di Reggio è passata al Vigorito, ex Santa Colomba. Zero tiri in porta, poche idee e tanta confusione, per la squadra di Aglietti una vera e propria metamorfosi dopo il successo di Cosenza e adesso serve la riscossa già a partire dalla gara di martedì sera contro l'Ascoli.

Scelte di formazione

Aglietti sorprende con Adjapoing dal primo minuto, alla prima presenza stagionale, davanti a lui spazio a Ricci. Bianchi e non Hetemaj al centro del campo. Tandem Montalto-Galabinov in attacco, mentre torna Di Chiara dopo la squalifica.

Benevento con il 4-3-3 con Lapadula al centro dell'attacco, Viviani in mezzo al campo e Elia sulla fascia di destra.

Primo tempo senza storia

Partenza sprint della squadra giallorossa, che attacca in lungo e in largo, mettendo in difficoltà gli amaranto.

Al 10' il primo gol dei ragazzi di Caserta, gran traversone dalla sinistra di Letizia verso il palo lontano, Viviani alle spalle di Cionek colpisce di testa e batte l'incolpevole Turati, 1-0.

Al 22' il raddoppio giallorosso con Lapadula. Grande apertura di Ionita a sinistra per Acampora, che dal fondo mette a Lapadula, tutto solo da pochi metri dalla porta, svirgola e manca il facile tap-in.

Al 28', arriva al tiro Viviani dal limite, conclusione a giro di poco a lato dal palo alla sinistra di Turati. Benevento ad un passo dal 3-0. Reggina non pervenuta e in ampia difficoltà, pochissimi palloni giocabili per Montalto e Galabinov, troppi errori tecnici.

Al 41', sovrapposizione a sinistra Letizia-Improta, cross dal fondo in mezzo, Lapadula controlla male e trova una deviazione fortuita, pallone di poco sul fondo. Reggina inguardabile.

Al 44', ancora Benevento, stavolta con l'arrembante Elia, che arriva al limite e si accentra, poi tenta il tiro con il sinistro, pallone deviato e che si spegne in angolo.

Amaranto fragili, i sanniti dilagano

Aglietti prova a modificare la situazione, in campo Denis e Corrtinovis per Galabinov e Ricci. La squadra amaranto prova a spingere in avvio, in particolare dal lato di Di Chiara, ma sarà un sarà un fuoco di paglia.

Al 54' traversa di Ionita: bomba da fuori del centrocampista giallorosso, legno pieno a Turati battuto. Al 56' il tris della squadra giallorossa. Grandissima ripartenza dei giallorossi, Lapadula tiene palla e serve Ionita, che batte facile Turati, 3-0. Posizione di partenza regolare di Lapadula.

Aglietti prova a fare alcuni cambi, ma la squadra si psegne definitivamente. Al 60' la botta da fuori di Hetemaj e la gran parata di Turati.

Al 63', Turati evita il 4-0. Insigne mette ancora più a nudo il pessimo pomeriggio della difesa amaranto, entra in area e va al tiro, il portiere chiude in angolo. Al 68' poker dei padroni di casa. Insigne riceve palla da Lapadula e vola via a sinistra, difesa amaranto in bambola, palla al centro dell'area e tocco facile facile di Tello, 4-0.

La partita va in archivio. Il Benevento tira il fiato in vista della gara ravvicinata, Aglietti lancia in campo Rivas, ma non si vede. Nel finale, Brignola sfiora addirittura il quinto gol, sarebbe stato un altro colpo al morale.

Il triplice fischia manda in archivio un pomeriggio decisamente buio, che apre alcuni interrogativi sul futuro immediato della squadra. Non c'è però tanto tempo per le analisi, considerando che martedì si tornerà in campo per il turno infrasettimana: al Granillo arriverà l'Ascoli.

Tabellino e voti

BENEVENTO (4-3-3): Paleari 6; Elia 6,5 (58' Brignola 6), Vogliacc 6,5, Barba 6, Letizia 7; Ionita 7 (58' Tello 6), Viviani 7, Acampora 6,5 (75' Talia sv); Insigne 6 (75' Di Serio sv), Lapadula 7,5 (75' Moncini sv), Improta 6,5. a disposizione: Muraca, Manfredini, Calò, Vokic, Sau, Masciangelo, Pastina. Allenatore: Caserta 7

REGGINA (4-4-2): Turati 6; Adjapong 5 (57' Lakicevic 5), Cionek 4,5, Stavropoulos 4,5, Di Chiara 5; Ricci 5 (45' Cortinovis 5), Bianchi 5 (57' Hetemaj 5,5), Crisetig 5, Bellomo 5; Montalto 5 (69' Rivas sv), Galabinov 5 (45' Denis 5). a disposizione: Micai, Amione, Liotti, Loiacono, Regini, Laribi, Tumminello. Allenatore: Aglietti 5

arbitro: Fourneau di Roma 1       assistenti: Palermo - Perrotti                   IV uomo: Di Graci

VAR: Marini            AVAR: Marchi

ammoniti: Bianchi (R), Elia (B)

espulsi: 

note, corner: 9-5; recupero: 1' pt

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Benevento-Reggina: crollo amaranto, secondo ko di fila per Aglietti

ReggioToday è in caricamento