Giovedì, 21 Ottobre 2021
Calcio

Eccellenza, Boca Melito ADMO-Scalea 2-2: biancorossi strappano il pari in extremis

Zampaglione su rigore salva la sua squadra dalla sconfitta

Evitata per un soffio la terza sconfitta consecutiva da un Boca Nuova Melito ADMO altalenante e ancora in forte emergenza, tenuto a galla finora nei momenti di difficoltà da Mimmo Zampaglione. ’infermeria continua ad essere piena in casa biancorossa e mister Saviano decide quindi di schierare Parisi tra i pali, ancora non al 100%. Nel corso del riscaldamento tuttavia, problema per Carrozza costretto al forfait, dentro Neri, non al meglio a sua volta e inizialmente inserito in panchina, proprio come Wojcik, anche lui con qualche problema fisico, e Megale, al rientro dopo la lussazione alla spalla di tre settimane fa. Ancora assenti Buda e Roberi Vota, i quali dovrebbero ormai essere prossimi al rientro, oltre a Campolo.

Avvio di partita in salita per il Boca N. Melito: al 2′ lo Scalea sfrutta al meglio un piazzato dal limite con Mercuri, il quale trafigge Parisi disegnando una traiettoria perfetta. Il colpo incassato a freddo necessita di tempo per essere metabolizzato e la prima vera opportunità da rete dei biancorossi giunge al 25′ con Flores, al debutto stagionale, che addomestica il pallone e cerca di superare il portiere Iozzi con un pallonetto, la sfera si stampa contro la traversa .  L’opportunità da rete dona comunque nuova vitalità al Boca N. Melito che al 31′ trova il pari: Zampaglione riceve palla sulla destra, prontamente chiuso da tre avversari, nonostante ciò riesce a mettere in mezzo un traversone invitante sul quale prova ad arrivare Ambrogio, disturbato da Fruci; la sfera arriva indisturbata sul secondo palo dove Giancarlo Bianchini non si fa pregare insaccando il pareggio, seconda rete nel torneo per lui.

Al 69' su un lancio dalle retrovie, Neri e Carubini non s’intendono, ostacolandosi in elevazione per raggiungere un pallone che invece fila via, tra i piedi di Bruzzese che punta la porta, elude Araniti nel suo disperato tentativo di chiusura e con il sinistro trova l’angolo lontano dove Parisi non può arrivare. Una vera e propria doccia gelata che per interminabili minuti pare aver tagliato le gambe ai biancorossi, i quali, ancora scossi per la rete subita, rischiano di incassare la rete del K.O.: prima Fiordaliso si incunea in area e cerca di piazzare la sfera sul secondo palo, angolando troppo il tiro; poi Saldana tenta su punizione, palla a lato di poco. 

Al 3′ di recupero il centrocampista nerostellato Ondo interviene in ritardo su Arigò, rimediando il secondo giallo e lasciando i suoi in dieci per gli ultimi 120″. Proprio all’ultimo assalto, la tenacia biancorossa viene premiata: ultimo pallone scagliato lungo, Carubini, ormai attaccante aggiunto, prolunga di testa per Zampaglione che stretto (e strattonato) tra due avversari finisce a terra. Nessuna esitazione per la signorina Frazza che indica il dischetto, tra le proteste dello Scalea. Lo stesso Mimmo Zampaglione si incarica del tiro, Iozzi indovina l’angolo ma l’esecuzione è perfetta e vale il 2-2 al fotofinish.

Domenica prossima sfida sul campo del Gioiosa per il team di Saviano, che dovrà continuare a fare punti.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Eccellenza, Boca Melito ADMO-Scalea 2-2: biancorossi strappano il pari in extremis

ReggioToday è in caricamento