rotate-mobile
Martedì, 7 Dicembre 2021
Calcio

Perugia-Reggina, Aglietti: "Prova di grande maturità"

Il tecnico degli amaranto è intervenuto in conferenza stampa, al termine della partita vinta 0-2 sul campo del Renato Curi. "Avevo chiesto alla squadra di essere cinica", ha rivelato l'allenatore

"Prova di grande maturità da parte della mia squadra. Sapevamo della grande intensità che mette il Perugia, ma abbiamo letto benissimo tutto. Il primo tempo abbiamo sofferto nell'intensità, ma nella ripresa abbiamo gestito la partita senza mai rischiare. Prestazione importante in un campo difficile, contro una squadra difficile da affrontare", così Alfredo Aglietti al termine della partita disputata allo stadio Renato Curi.

Cronaca, pagelle e analisi di Perugia-Reggina

La Reggina ha vinto la sua terza partita consecutiva, con uno 0-2 mai realmente in discussione. Così continua il tecnico in conferenza stampa: "Rivas ha avuto un problemino muscolare ed è uscito dal campo per questo. Nel secondo tempo anche per la stanchezza abbiamo spostato Cortinovis nella parte sinistra e l'ha fatto molto bene. Abbiamo colpito il Perugia nei momenti giusti. Avevo chiesto alla squadra di essere cinica e credo che sia stato così. Bellomo? Quando sono arrivato ho parlato chiaro con lui e gli ho detto cosa volevo. Se avesse fatto parlare il campo, gli avrei dato una chance e in questo momento si merita tutto quello che sta avendo. Si è messo in discussione e non è facile. Il giocatore non si discute e ha dimostrato di essere un ragazzo intelligente. Ammonizione da diffidato per Crisetig? Per lo meno si riposerà. Magari nelle rotazioni pensavo di tenerlo fuori contro il Cittadella, adesso deve starci per forza.

Stasera - conclude Alfredo Aglietti - era una sfida importante e bella con due squadre in salute e ognuna con le sue caratteristiche. Siamo stati bravi a gestire la partita e nell'addormentarla in alcuni momenti. Classifica? Dopo 10 partite è presto, poi è chiaro che fa piacere vincere le partite e ti porta ad avere punti in più. Siamo costruiti come gli altri, anzi ci sono 7-8 squadre superiori a noi. La Serie B è un campionato equilibrato e dobbiamo mantenere questi ritmi. Arriveranno anche tempi difficili e dobbiamo mantenere l'equilibrio."

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Perugia-Reggina, Aglietti: "Prova di grande maturità"

ReggioToday è in caricamento