rotate-mobile
Domenica, 23 Gennaio 2022
Calcio

Reggina-Alessandria: amaranto imbarazzanti, è una crisi senza fine

La squadra di Aglietti rimedia la quinta sconfitta consecutiva e continua la sua discesa in classifica

Imbarazzanti, vergognosi, in bambola: la Reggina rimedia la quinta sconfitta di fila e dimostra di essere caduta in un vortice negativo che sembra non avere fine. Il secco 0-4 rimediato contro l'Alessandria non solo coinvolge di fatto gli amaranto nella zona calda, ma rischia di avere effetti sconquassanti sulla squadra e sulla stessa società.

Le scelte dei due tecnici:

Aglietti opta per il 4-4-2 con Loiacono in difesa al posto di Cionek, Lakicevic sulla destra, Ricci a destra e la coppia d'attacco Galabinov-Montalto.

Due novità nell'Alessandria, Kolaj in attacco e Ba a centrocampo.

Tutto facile per l'Alessandria, una sola squadra in campo

La cronaca è fredda e dura per la Reggina, che entra in campo senza mordente e senza grinta. Alessandria, che aveva vinto una sola volta fuori casa e che inizia a pressare gli amaranto.

Al 18' l'Alessandria sfiora il gol: azione insistita di Chiarello sul versante sinistro degli ospiti, dapprima salva Regini in scivolata su un tentativo di conclusione in porta, poi destro da posizione angolatissima, Turati scavalcato ed è Di Chiara a salvare sulla linea.

Ancora ospiti al 22', con Lunetta crossa in corsa dalla sinistra, girata di Corazza al centro dell'area e Turati blocca.

Reggina che non crea nessuna trama di interesse e che si fa palleggiare sin dentro la propria area di rigore. Al 28', fallo di Loiacono su Ba, entrata in ritardo del capitano e rigore per i grigi: dal dischetto Corazza è glaciale e spiazza Turati.

Al 37', destro di Kolaj dal limite, pallone insidiosissimo, Turati salva tutto, Pierozzi in area fa quello che vuole e va alla conclusione a botta sicura, ancora una deviazione del portiere di casa.

Al 42' il raddoppio dei grigi: Pierozzi conquista punizione dalla destra per fallo di Di Chiara, palla messa dentro l'area da Milanese, Turati esce male e Lunetta insacca di testa, 0-2. Al rientro negli spogliatoi il Granillo contesta pesantemente la squadra.

Ripresa horror

Al 52' il tris dei grigi. Alessandria palleggia ancora in area di rigore, Ba, completamente libero, può servire Corazza da due passi, il Joker deve solo spingerla in rete.

Aglietti, quasi in lacrime, inserisce Denis, Rivas e Cortinovis, ma non cambia nulla. Il giovane centrocampista scuola Atalanta sfiora la rete con l'unica conclusione della serata dei padroni di casa al 76'.

Prima della fine della gara, Lunetta realizza il poker al minuto 83': tifosi amaranto sconcertati, che addirittura hanno lasciato gli spalti prima del triplice fischio.

Tabellino e voti

REGGINA (4-4-2): Turati 5; Lakicevic 4, Loiacono 4, Regini 4, Di Chiara 4; Ricci 4 (49' Rivas sv), Bianchi 4,5 (64' Gavioli sv), Crisetig 4, Bellomo 4 (64' Laribi sv); Galabinov 4 (49' Cortinovis 6), Montalto 4 (49' Denis sv). a disposizione: Micai, Aglietti, Stavropoulos, Adjapong, Amione, Liotti, Ejjaki. Allenatore: Aglietti 4

ALESSANDRIA (3-5-2): Pisseri sv; Parodi 6,5, Prestia 6,5 (74' Di Gennaro sv), Benedetti 6,5; Pierozzi 7, Ba 6,5 (56' Casarini sv), Milanese 7, Chiarello 6,5 (66' Bruccini sv), Lunetta 6,5; Kolaj 6,5 (74' Palombi sv), Corazza 7 (66' Arrighini sv). a disposizione: Crisanto, Russo, Beghetto, Mantovani, Celesia. Allenatore: Longo 7

arbitro: Camplone di Pescara      assistenti: Baroni - Vigile                  IV uomo: Di Cairano

VAR: Paterna              AVAR: Di Vuolo

ammoniti: Loiacono, Regini, Di Chiara (R), Chiarello, Lunetta (A)

espulsi: -

note, corner: 2-4; spettatori: 3913 (43 ospiti)

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Reggina-Alessandria: amaranto imbarazzanti, è una crisi senza fine

ReggioToday è in caricamento