rotate-mobile
Lunedì, 6 Febbraio 2023
Calcio

Reggina-Benevento 2-2, amaranto sul doppio vantaggio, poi la VAR indirizza il match

Hernani e Canotto lanciano la squadra di Inzaghi, poi nella ripresa la tecnologia "sale in cattedra". Proteste animate degli amaranto

Tanta amarezza e tanto amaro in bocca, la Reggina va in vantaggio di due gol dopo i primi 45' contro il Benevento, ma nella ripresa si fa riprendere, anche se la decisione di convalidare il 2-2 fa arrabbiare il club amaranto, che ha fatto parlare solo il ds Taibi nel post-gara.

Due punti persi per la squadra di Inzaghi, che forse nella ripresa si è abbassata un pò troppo e ha concesso campo al team di Cannavaro, fermo restando che la rete del 2-2 era decisamente da annullare.

Reggina Benevento 2022 Inzaghi Cannavaro

Amaranto implacabili, Benevento non pervenuto

Prestazione da grande squadra per il team di Pippo Inzaghi, che lascia solo le briciole alla formazione guidata da Fabio Cannavaro e la colpisce senza lasciare scampo.

Al minuto 8', grossa chance per il team di casa. Menez riceve palla da fuori area, tenta il destro a giro, pallone deviato e vagante in area, Canotto tenta la spaccata, Paleari salva la sua porta!

La Reggina mantiene la supremazia del gioco, si dimostra più organizzata e più pungente. Al 16' però arriva un'occasione gol per gli ospiti: dal corner, Farias mette nell'area piccola, Karic di testa, abbastanza solo, manda sopra la traversa.

Un minuto dopo arriva la svolta della gara. Traversone dalla destra di Pierozzi, tocco di mano di un difensore, nello specifico Pastina, Zufferli chiamato alla VAR opta per la massima punizione: decisione ineccepibile. E' Hernani ad incaricarsi del tiro dal dischetto, battuta nell'angolo basso alla sinistra del portiere, Paleari intuisce ma non riesce a respingere, vantaggio amaranto!

Al 34' la Reggina raddoppia. Azione partita da un gran dribbling di Canotto che parte a destra, palla poi al centro per Fabbian che apre a destra per Hernani, che dalla destra in area mette al centro per Menez, che impatta male da buona posizione, palla che arriva a Canotto, dopo deviazione di Letizia e l'attaccante calabrese realizza con il tacco, 2-0 Reggina! La VAR certifica la regolarità della marcatura della squadra amaranto.

Reggina Benevento 2022 striscione

Calo nella ripresa, il Benevento riprende gli amaranto anche grazie alla VAR

Gli amaranto amministrano senza grossi problemi nonostante il cambio modulo operato da Cannavaro durante l'intervallo, in avvio di ripresa la gara è in sostanziale equilibrio.

Al 58' però la Reggina subisce il gol che accorcia le distanze. Sugli sviluppi del primo corner della ripresa, palla nell'area piccola, si accende una mischia davanti a Ravaglia, respinta corta della difesa e palla raccolta da Improta, che tra una selva di gambe batte il portiere amaranto, 2-1 e match riaperto.

Al 65' episodio da moviola, risolta poi con l'ausilio della VAR. Rivas, subentrato da pochi minuti, tenta un traversone in mezzo, respinto da un difensore, palla che va sul braccio di Improta (che prima la tocca con la coscia), ma da posizione molto ravvicinata e peraltro tentando di tirare via il braccio. Oggettivamente un pò forzata la prima decisione dell'arbitro. Richiamato al video, Zufferli decide di annullare la decisione: in maniera imparziale si tratta di una scelta corretta.

Al 70' Inzaghi decide di coprirsi e manda in campo Giraudo, Gori e Cionek per Di Chiara, Menez e Canotto.

Pasticcio VAR al minuto 81' che permette alla squadra di Cannavaro di pareggiare i conti. Acampora riceve palla dal limite sugli sviluppi di un angolo e realizza il 2-2. Proteste della Reggina per un precedente fallo prima dell'angolo, poi Capellini era davanti al portiere al momento della battuta a rete. Stessa dinamica del gol annullato alla Reggina a Modena, stavolta decisione opposta rispetto a quella assunta al Braglia

Nel finale ci provano Rivas e Hernani, ma Paleari fa buona guardia. Al triplice fischio rabbia amaranto, che nelò post-gara ha fatto parlare solo il ds Taibi

Tabellino e voti

REGGINA-BENEVENTO 2-2    (22' Hernani (rig.), 34' Canotto, 58' Improta, 81' Acampora)

REGGINA  - (4-3-3): Ravaglia 5; Pierozzi 6,5, Camporese 6, Gagliolo 6, Di Chiara 6 (70' Giraudo sv); Fabbian 5,5 (84' Liotti sv), Majer 6, Hernani 6,5; Canotto 6,5 (70' Cionek sv), Ménez 6 (70' Gori sv), Cicerelli 5,5 (60' Rivas 6). a disposizione: Colombi, Bouah, Loiacono, Crisetig, Lombardi, Ricci, Santander. Allenatore: Inzaghi 6

BENEVENTO - (3-5-2): Paleari 7; Leverbe 6, Capellini 5,5, Pastina 5 (45' El Kaouakibi 6); Letizia 6, Improta 6, Schiattarella 5 (45' Viviani 6,5), Karic 5 (74' Acampora 6), Foulon 5 (45' Forte 5,5); Farias 5,5 (88' Kubica sv), La Gumina 5. a disposizione: Manfredini, Lucatelli, Masciangelo, Thaim, Simy, Basit, Koutsoupias. Allenatore: Cannavaro 6,5

arbitro: Zufferli di Udine               assistenti: Palermo - Niedda        IV uomo: Rutella

VAR: Marini            AVAR: Marinelli

ammoniti: Leverbe, Karic, Acampora (B), Fabbian, Ravaglia, Majer, Camporese (R)

espulsi: -

note, corner: 3-5; recupero: 4' pt, 7' st; spettatori: 8377 di cui 4130 abbonati (205 ospiti), incasso non comunicato.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Reggina-Benevento 2-2, amaranto sul doppio vantaggio, poi la VAR indirizza il match

ReggioToday è in caricamento