rotate-mobile
Calcio

Reggina-Brescia: amaranto spenti, tutto facile per le Rondinelle

Quinto ko di fila in casa per la squadra amaranto, che paga il periodo di stop a causa della situazione Covid

Nulla da fare per la Reggina che lascia il passo al cospetto del Brescia vice capolista. Per gli amaranto quinto ko di fila in casa e un record negativo da far tremare i polsi. In ogni caso, va detto, l'alibi della condizione fisica precaria, dopo il lungo stop di gran parte della rosa a causa del contagio Covid, è certamente un dettaglio da non trascurare. Gli amaranto chiudono a quota 23 il girone d'andata e adesso devono preparare la difficile sfida di Monza, un altro crocevia importante prima di andare ad una sosta quanto mai gradita, utile a recuperare la condizione fisica perduta.

Le scelte di formazione

Toscano rilancia Micai, Lakicevic, Regini e Ricci, Brescia con la novità Ayè in attacco, panchina a sorpresa per Tramoni.

Amaranto con il 4-2-3-1 con Cortinovis alle spalle di Galabinov, mentre Regini sostituisce lo squalificato Cionek.

Primo tempo, il Brescia va con la doppietta di Ayè

Il Brescia parte benissimo e pressa subito la squadra di Toscano nella propria metà campo. 

Al minuto 8', girata di Bisoli in area da posizione defilata su assist di Karacic, Micai salva la sua porta.

Al 14' altro miracolo del portiere amaranto: traversone dalla fascia destra del Brescia, Jagiello tutto solo davanti alla porta, controlla in qualche modo e gira verso la porta, riflesso eccezionale di Micai che salva la sua squadra.

Al 15' il primo gol ospite. Reggina bucata centralmente dal una verticalizzazione da dietro, Ayè pesca impreparati i due centrali, si invola solo davanti a Micai e lo fulmina senza scampo, vantaggio delle Rondinelle.

Al 22' Stavropoulos va ko e deve essere sostituito, mentre al 27' è Galabinov a tentare la via della rete con un bel colpo di testa su servizio dalla destra di Ricci, palla di poco a lato.

Al 29' il raddoppio lombardo. Palla ad Ayè, che riceve palla al vertice alto dell'area a sinistra, si accentro e lascia partire un destro a giro imparabile per Micai: gol da spellarsi le mani.

Al 32' Micai evita il tris. Palla a Leris in area, tiro in porta da buona posizione, Micai alza provvidenzialmente in corner.

La Reggina prova almeno ad accorciare le distanze prima dell'intervallo e si mantiene nella metà campo di un Brescia che si limita a controllare. Al 40', bel cross in corsa di Di Chiara, palla al centro per Rivas che prova la deviazione in porta di testa, palla di poco a lato dal palo alla sinistra di Joronen.

Ripresa da sbadigli, nulla da fare per il team di Toscano

Ripresa da sbadigli, ritmo bassissimo e pochissime emozioni, al di là della girandola dei cambi operati da Toscano.

Al 56', bella palla bassa di Bellomo al centro dell'area, Cortinovis in anticipo su tutti a pochi metri dalla porta, sfera però sopra la traversa.

Al 66', bella girata di Bellomo che calcia in porta una palla vagante dopo traversone di Di Chiara, Joronen blocca facile.

Al 74', gol annullato al Brescia, a segno con Jagiello. Moreo, in posizione irregolare, ostacola il tentativo di parata di Micai, giusta la decisione della terna.

Nella parte finali gialli anche per Hetemaj e Regini, non succede più nulla e l'arbitro manda tutti negli spogliatoi. 

Tabellino e voti

REGGINA (4-2-3-1): Micai 6,5; Lakicevic 5 (45' Adjapong 5,5), Stavropoulos 5 (22' Loiacono 6), Regini 5,5, Di Chiara 6; Bianchi 5,5 (53' Hetemaj 5,5), Crisetig 5; Ricci 5, Cortinovis 5,5 (67' Montalto sv), Rivas 5 (45' Bellomo 6); Galabinov 5. a disposizione: Turati, Amione, Giraudo, Ejjaki, Gavioli, Laribi, Tumminello. Allenatore: Toscano 5,5

BRESCIA (4-3-1-2): Joronen sv; Karacic 6 (69' Sabelli sv), Cistana 6, Mangraviti 6, Pajac 6 (62' Huard sv); Jagiello 6,5, Van de Looi 6 (79' Andreoli sv), Bisoli 6,5; Leris 6 (62' Bertagnoli sv); Moreo 6, Aye 7,5 (69' Tramoni 6). a disposizione: Perilli, Prandini, Ndoj, Palacio, Bajic, Papetti. Allenatore: Inzaghi 6,6

arbitro: Santoro di Messina          assistenti: Prenna - Fontemurato                  IV uomo: Ubaldi

VAR: Pezzuto              AVAR: Colarossi

ammoniti: Bisoli, Tramoni (B), Bianchi, Di Chiara, Crisetig, Regini, Hetemaj (R)

espulsi: -

note, corner: 0-7; recupero: 2' pt, 4' st; spettatori: 3498 di cui 1733 abbonati, incasso non comunicato

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Reggina-Brescia: amaranto spenti, tutto facile per le Rondinelle

ReggioToday è in caricamento