rotate-mobile
Lunedì, 6 Febbraio 2023
Calcio

Reggina, Inzaghi felice dopo il colpo a Como: "Vittoria pesante, altro segnale importante della squadra"

Le parole dell'allenatore amaranto dopo il colpo sul campo dei lariani

Filippo Inzaghi, allenatore della Reggina, ha parlato in sala stampa dopo il successo amaranto a Como

"Sono molto contento, era una partita difficilissima, avevamo di fronte i tre attaccanti più forti della B. Abbiamo concesso poco, difensivamente la squadra ha fatto un'ottima partita, arrivavamo facilmente nella loro area. Abbiamo dato una grande risposta su un campo difficile, i giocatori mi hanno dato grandi risposte, è una vittoria molto pesante: stiamo facendo qualcosa di bello".

Sulla presenza di Marotta e del fratello: "Ci tenevo a fare bene, ma sapevo che affrontavamo una grande squadra, nella ripresa poi serviva nuova linfa e al di là della sofferenza è una vittoria meritata".

Sottolinea Inzaghi: "E' un passo avanti perché spesso per vincere dovevamo dominare. Non è stata una prova fantastica, ma vincere così vuol dire tanto. Giocare contro squadre forti e con società organizzate per una squadra nuova e una società in via di strutturazione non è facile, ma stiamo facendo ottime cose e vogliamo proseguire così e cercare di divertirci".

Sulle scelte: "Stravedo per i miei ragazzi, hanno grande voglia. Sono contento che in 24 hanno almeno giocato una partita. Il cambio di Rivas? Dovevo mettere un difensore in più, avevano messo dentro quattro attaccanti, mi dispiace ci sia rimasto male, dovevo togliere o lui o Canotto, non è di certo un cambio per demerito. I cambi? Non è stata pianificato dall'inizio, ne stavo facendo due e poi ne ho fatti tre. Cicerelli e Ricci hanno fatto una bella gara, Ricci è stata anche sfortunato, ha avuto buone occasioni. Il Como aveva cambiato di meno in queste tre gare ravvicinate e forse nel finale poteva pagare qualcosa. Sono davvero tre punti pesanti".

Sull'obiettivo: "Dobbiamo pensare a divertirci, allenarci bene. Siamo stati bravi noi con lavoro e la consapevolezza, con la crescita della società e gli investimenti del nostro presidente. Il nostro obiettivo resta quello di portare la Reggina in A in tre anni, che è già un obiettiovo ambizioso. Dobbiamo essere realisti e continuare così".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Reggina, Inzaghi felice dopo il colpo a Como: "Vittoria pesante, altro segnale importante della squadra"

ReggioToday è in caricamento