rotate-mobile
Calcio

Reggina, Inzaghi verso il Pisa: "Siamo terzi, i ragazzi vogliono riprendere la loro corsa"

Le parole del trainer amaranto verso la sfida casalinga contro la squadra toscana

Filippo Inzaghi, allenatore della Reggina, è intervenuto in conferenza stampa alla vigilia del match casalingo contro il Pisa:

"Chiaramente sappiamo dove abbiamo dovuto lavorare, la squadra non è mai mancata nelle prestazioni, ma abbiamo pagato errori individuali da cancellare e questo si può fare con il lavoro. Impensabile pensare di non sbagliare mai, in ogni caso la squadra sta facendo qualcosa di straordinario, siamo terzi in classifica, è una squadra con identità e stimata da molti. Andiamo avanti nel nostro percorso, la squadra è sul pezzo. La squadra è amareggiata per il ko di Palermo, ma se abbiamo perso vuol dire che lo meritavamo. In ogni caso non perdiamo di vista le cose positive sin qui fatte".

Sul Pisa: "Sarà un bel banco di prova, è una squadra forte, è stata costruita per puntare molto in alto. Loro certamente verranno per vincere, non per speculare. Hanno avuto partite sfortunate, ma con D'Angelo sono passati dall'ultimo posto alla zona playoff. E' una partita impegnativa, ma se abbiamo otto punti in più vuol dire che abbiamo fatto qualcosa di più. Servirà però la migliore Reggina, quella vista molte volte".

Sulle ambizioni: "Se siamo terzi vuol dire che lo abbiamo meritato. E' un campionato complicato, tante squadre costruite per la A lottano per la salvezza. Giochiamo bene e certamente dobbiamo migliorare alcuni aspetti. Poi a marzo-aprile vedremo dove saremo".

Su Terranova: "Lui è pronto sin dal primo giorno, domenica avrebbe giocato al posto di Cionek, lui non è stato bene e non era al massimo: Cionek è un professionista esemplare, gli va fatto un gresso applauso. Bondo e Strelec anche, ma chiaramente sono ragazzi giovani e gli va dato un pò di tempo".

Sulle scelte tattiche e non solo: "Giocheremo a tre a centrocampo, Fabbian e Crisetig giocheranno sicuramente. Su Hernani decido domani mattina, da due giorni si allena con noi, è recuperato. Altrimenti spazio a Liotti. Attacco? Ci voglio pensare, tutti si sono allenati bene. Davanti posso scegliere ad occhi chiusi. Possiamo giocare con Menez dietro ad una punta, oppure lui in panchina, ma anche Cicirelli sta bene. Sono contento di Menez, sta facendo una grande stagione, a Palermo è una prestazione no, ma può capitare. Galabinov? Torna con noi, è convocato. Lui è tre mesi avanti con il lavoro di recupero, ci è sempre stato vicino, ci può dare una mano nello spogliatoio. Per trovare la condizione farà qualche altra gara con la Primavera, abbiamo evitato di farlo giocare in sintetico. Tra due-tre settimane sarà pronto".".

Sulle presenze allo stadio: "Non è un orario molto agevole per la gente. In casa abbiamo una Curva fantastica, dobbiamo essere noi a trascinare sempre più gente allo stadio. Questa squadra uscirà dal campo sempre dopo aver dato tutto, la gente ci è sempre stata vicina".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Reggina, Inzaghi verso il Pisa: "Siamo terzi, i ragazzi vogliono riprendere la loro corsa"

ReggioToday è in caricamento