Giovedì, 21 Ottobre 2021
Calcio Via Sbarre Inferiori, 304A

Reggina-Frosinone, Aglietti: “Non ripetere gli errori di Pordenone"

Domani alle 16:15 il fischio d'inizio allo stadio Oreste Granillo. Oggi conferenza stampa del mister: "Non recupero nessuno rispetto alla partita di Lignano", annuncia il tecnico

La settimana di fuoco continua per la Reggina. I tanti impegni ravvicinati dettati dal primo turno infrasettimanale della stagione non ha riservato cadute per gli amaranto che, al momento, sono ancora imbattuti e possono ritenersi soddisfatti per un avvio di campionato incoraggiante. C’è sempre da migliorare, però, come dimostra la prestazione contro il Pordenone nell’ultimo pareggio.

Messo alle spalle l’1-1 di Lignano Sabbiadoro, la squadra di Aglietti tornerà a confrontarsi davanti al popolo del Granillo e lo farà domani pomeriggio contro l’ambizioso Frosinone. Partita certamente di alto livello attesa dalle parti di Reggio Calabria, affrontata così alla vigilia nella conferenza stampa del mister amaranto.

Frosinone

“Ritengo il Frosinone fra le tre più forti del campionato, si permettono di tenere fuori Iemmello e Ardemagni ad esempio. Dobbiamo fare una partita importante per venire a capo di un impegno difficile. Sia noi che loro vogliamo giocare a calcio. Entrambi proveremo a vincere attraverso al gioco. Sono molto rapidi e tecnici, con giocatori di grande qualità. Ciano, Ricci, Garritano, Canotto. Ti possono mettere sempre in difficoltà. Il collettivo è di una realtà costruita per vincere il campionato, non sono forti solo in un punto. Dovremmo fare una partita importante, cercando di non ripetere gli errori di Pordenone.

Canotto, se riuscisse a gestire la scelta giusta negli ultimi 20 metri, sarebbe da categoria superiore. Fa pochi gol per la qualità che ha, ma lo conosco e ho chiesto determinate cose a chi giocherà contro di lui. Dobbiamo pensare al Frosinone e non solo a lui."

Pordenone

“Turnover? Ho un gruppo a disposizione e non parlerei di turnover. Bianchi è un titolare, lo stesso Regini e Cortinovis. Il turnover è un'altra roba, se cambi 10 giocatori va bene, ma questi sono avvicendamenti e siamo una rosa importante su cui si può contare interamente. Stessa cosa vale per Montalto per Galabinov. Poi chiaro che la prestazione poteva essere migliore. Abbiamo cercato il pareggio in tutte le maniere, magari con poca lucidità ma la partita si deve dividere in due fasi: nei primi 25' avevamo fatto bene, poi non siamo stati bravissimi negli ultimi 20 metri. Sono usciti loro e abbiamo sofferto questo aspetto, ma ci sono anche gli avversari. Le partite non sono facili, è stata una classica partita di Serie B non bella. Il punto preso è ottimo. Avevamo iniziato bene il secondo tempo. D'altro canto la prestazione, visto quanto fatto tre giorni prima, forse poteva essere anche migliore ma è la dimostrazione che ci sono 15-16 squadre di grande livello ed è la B più forte degli ultimi anni e poi le altre sono buone squadre, difficili da battere. Non mi sembra che il Pordenone abbiamo creato molto."

Indisponibili e probabile formazione

“Non recupero nessuno rispetto alla partita di Lignano. Continua ad essere out Menez, anche Adjapong ma sta meglio. Puntiamo ad avere tutto il gruppo dopo la sosta, non bisogna rischiare troppo. Potrebbero rientrare per quella di Pisa, ma potrebbe essere un miglior reintegro dopo."

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Reggina-Frosinone, Aglietti: “Non ripetere gli errori di Pordenone"

ReggioToday è in caricamento