rotate-mobile
Venerdì, 30 Settembre 2022
Calcio

Reggina, Inzaghi prima della Sudtirol: "La squadra fornirà una bella prestazione"

Le dichiarazioni dell'allenatore amaranto alla vigilia del match casalingo contro la formazione altoatesina: "Dispiace non poter essere in panchina"

Filippo Inzaghi, allenatore della Reggina, ha parlato alla vigilia del match casalingo contro la Sudtirol, il primo della sua squadra nel torneo 2022-2023:

"Domani ci alleniamo e decideremo la formazione. La squadra ha fatto bene nelle prime due gare, sono molto soddisfatto. Mi auguro che domani possiamo imporre il nostro gioco. La Sudtirol é una squadra pericolosa che va affrontata nel modo giusto, ma daremo le giuste risposte".

Sulla gara di Terni: "Sconfitta inaspettata? É inaspettata se pensiamo di dover vincere il campionato. Ci vuole tanta pazienza, questa squadra mi ha stupito per quello che ha saputo fare, voglio che cresca e che possa migliorare gara per gara. Ogni partita ha storia a sé, ma rivedendo la gara di Terni forse meritavamo di vincere. Se abbiamo perso c'è però una ragione. Non dimentichiamo quello che é stato, va sempre detto. Dopo la prima gara c'era molta esaltazione che non mi é piaciuta".

Il campo del Granillo rimesso a nuovo: "Il terreno del Granillo é in ottime condizioni, complimenti a chi lo ha messo in sesto. Abbiamo bisogno della nostra gente, dobbiamo dare grandi meriti al nostro presidente che ha fatto qualcosa di importante".

Sulle scelte di formazione: "Abbiamo grande abbondanza, ho dei dubbi: abbiamo tutti a disposizione, mancherà solo Obi. Conta chi parte titolare, ma conta anche chi subentra e come lo fa. Camporese per me é titolare, Pierozzi merita fiducia".

Sulla squalifica di un turno causa espressioni blasfeme: "Sono molto rammaricato, perderò la prima in casa per qualcosa che non ho fatto. A Terni é stata fraintesa una mia frase, ma ho un grande staff e la squadra starà tranquilla e regalerà una grande prestazione".

Inzaghi poi chiosa sugli obiettivi della squadra: "Dobbiamo avere sempre pazienza, dobbiamo essere un tutt'uno, dobbiamo sempre volare bassi. In questo torneo in 15 vogliono la A, ho promesso al presidente che torneremo dove ci spetta di essere. Siamo partiti in ritardo e non dobbiamo dimenticarlo".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Reggina, Inzaghi prima della Sudtirol: "La squadra fornirà una bella prestazione"

ReggioToday è in caricamento