rotate-mobile
Calcio

Reggina, Inzaghi a cuore aperto: "Secondo posto? Non esaltiamoci"

Il tecnico amaranto ha concesso un'intervista alla Gazzetta dello Sport dove ha toccato numerosi argomenti: "A Reggio sto benissimo". Poi l'annuncio ufficiale: "Prima di Natale sfida all'Inter di mio fratello"

Filippo Inzaghi, tecnico della Reggina, ha concesso una lunga intervista a Gazzetta dello Sport, dove ha toccato numerosi argomenti legati all'attualità e non solo. Sull'attuale posizione in classifica edegli amaranto dice:

"Se dico di sì sarei bugiardo. Quando a Formentera ho conosciuto Saladini mi è tornata la voglia di allenare. Dopo Brescia ero giù. Mi ha telefonato il presidente Cardona, poi mi ha cercato lui e tre ore dopo era da me a cena. Ha toccato le corde giuste anche con la mia compagna Angela. Ho chiesto un triennale perché questo deve essere l’anno zero, poi dovremo puntare ai playoff e infine vincere. Ora siamo lì, non ci esaltiamo: ci sono avversari fortissimi".

Su Menez dice: "Mi conosce, sa che la cosa più importante è il gruppo. Al Milan con me fece 16 gol, giocava come adesso da centravanti. Appena arrivato a Reggio l’ho tenuto 10 giorni a parte a correre. Poi si è messo a disposizione ed è stato impeccabile, è perfetto e i compagni riconoscono il suo valore. In B pochi ti fanno vncere da soli, forse solo Coda e Lapadula. Punto molto su Menez. Siamo il miglior attacco perché portiamo tanti giocatori dentro l’area, ma andando avanti potremo usare due punte come a Venezia nella ripresa".

Sul suo impatto con Reggio Calabria: "C’è un pubblico da A, con un entusiasmo da cavalcare, sapendo però che è facile cadere. Anche Saladini trascina, a volte sono io che devo calmarlo. Fino a pochi giorni fa c’erano 25-26 gradi, ho una casa sul mare e spesso passeggio con Angela ed Edoardo sul lungomare. Qui si sta benissimo. Avere i miei genitori lontani è forse l’unico dispiacere".

Il tecnico conferma la "sfida", seppur amichevole, con l'Inter del fratello Simone: "Faremo un’amichevole con l’Inter sotto Natale. Ma prima, visto che lui rientra da Malta il 9, spero che almeno a Como l’11 riesca a venire a vedere la Reggina".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Reggina, Inzaghi a cuore aperto: "Secondo posto? Non esaltiamoci"

ReggioToday è in caricamento