Giovedì, 21 Ottobre 2021
Calcio

Reggina, che batosta: tre giornate di squalifica per Micai

Costa carissimo il cartellino rosso rimediato dal portiere contro il Pisa. Resterà fuori tutto il mese di ottobre "per avere, al 20° del secondo tempo, a gioco fermo, colpito un avversario con uno schiaffo al volto"

Pesantissima decisione del giudice sportivo. Alessandro Micai, portiere titolare della Reggina, è stato squalificato per tre giornate di campionato. La causa è chiaramente l'espulsione rimediata dall'estremo difensore durante l'ultima partita giocata dagli amaranto contro il Pisa. 

La cronaca di Pisa-Reggina

Micai sarà così indisponibile "per avere, al 20° del secondo tempo, a gioco fermo, colpito un avversario con uno schiaffo al volto", si legge nel comunicato della Lega di Serie B in merito alle decisioni del giudice sportivo. Condotta evidentemente da rivedere per un calciatore che non può permettersi certe leggerezze che già avevano inciso sull'andamento di Pisa-Reggina e che adesso lo terranno fuori dalle partite ufficiali per tutto il mese di ottobre. L'ex Salernitana potrà, infatti, ritornare a giocare solo l'1 novembre quando al Granillo ci sarà la Cittadella.

Guardare il lato positivo? Sì, tutto sommato la Reggina può farlo. La situazione apre le porte della titolarità al giovane promettente Turati. Aveva già sfiorato il pallone del rigore di Lucca e adesso potrà giocarsi le sue carte e perché no, invertire le gerarchie della porta amaranto.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Reggina, che batosta: tre giornate di squalifica per Micai

ReggioToday è in caricamento