rotate-mobile
Calcio

Reggina, Stellone alla vigilia del Como: "Ecco la formazione". Poi parla del futuro: "Bisogna vedere alcune cose"

Le parole del trainer amaranto in vista dell'ultimo impegno casalingo della stagione. Poche certezze sulla sua permanenza

Roberto Stellone, tecnico della Reggina, ha parlato alla vigilia del match casalingo contro il Como, l'ultimo dell'annata calcistica al Granillo:

"Giocheranno Turati, Amione, Cionek, Franco, Bellomo, Adjapong, Ejjaki, Crisetig, Cortinovis, Denis e Montalto. Poi faremo altre rotazioni durante la gara e poi a Brescia. La squadra ha vissuto un'annata difficile, ma tutti i ragazzi, anche chi non giocava, hanno lottato per l'obiettivo. Volevamo fare giocare almeno una partita a tutti dall'inizio. Contro il Como ci saranno ovviamente motivazioni personali, nessuno vorrà fare male. Partiremo con il 3-5-2. Convocheremo Diop, Paura, Carlucci e Foti".

Mini bilancio della sua esperienza a Reggio Calabria: "Ho preso al volo l'opportunità di allenare la Reggina, non potevo farmela sfuggire. La squadra sta attraversando un momento complicato, aveva perso certezze. Avevo voglia di fare bene e rilanciarmi, ci ho messo il massimo dell'impegno e abbiamo centrato la salvezza con sei-sette giornate d'anticipo, grazie al ritmo che abbiamo avuto tra febbraio e marzo. Tutti meriti della squadra e dei ragazzi, non finirò mai di ringraziare la società per l'opportunità e i ragazzi per quello che mi hanno dato. Sono soddisfatto del mio operato e di quello del mio staff".

Futuro sulla panchina amaranto più che mai incerto: "Sto aspettando per il contratto, dobbiamo vedere alcune cose... Non ho mai parlato con il presidente, ci ho parlato l'ultima volta dopo la partita di Terni, ci siamo incontrati un paio di volte al Sant'Agata e ci siamo salutati. Io sono pronto e disponibile ad ascoltare, forse oggi ci sono altre priorità: attendiamo, rispetterò ogni scelta. Non si è concluso nulla, staremo a vedere. A Reggio sto bene, c'è solo da parlare e vedere alcune cose, c'è da decidere alcune cose. Economicamente è stato tutto definito, penso che il presidente sta valutando altro. Io penso che bisogna andare sul pratico: i contratti si possono firmare e stracciare pochi giorni dopo, se firmo e poi qualcosa non va per il verso giusto, allora non ho problemi a lasciare".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Reggina, Stellone alla vigilia del Como: "Ecco la formazione". Poi parla del futuro: "Bisogna vedere alcune cose"

ReggioToday è in caricamento