rotate-mobile
Giovedì, 27 Gennaio 2022
Calcio

Reggina, Taibi: "Squadra in ritiro, non ci aspettavamo questo momento"

Resta in silenzio il tecnico Aglietti, parla il direttore sportivo

Massimo Taibi, direttore sportivo della Reggina 1914, si è presentato in sala stampa dopo la sconfitta casalinga contro l'Ascoli:

"E' una situazione particolare, mi voglio prendere le mie responsabilità. Questa squadra ha perso l'identità delle prime partite, alla prima occasione subiamo gli avversari, adesso bisogna lavorare per uscirne il primo possibile. Oggi abbiamo perso senza meritare, bisogna essere responsabile e cercare di svoltare".

Aggiunge Taibi: "Dopo la sconfitta contro la Cremonese abbiamo avuto un contraccolpo psicologico. Dovevamo essere più consapevoli di affrontare le difficoltà. I ragazzi hanno lottato questa sera, hanno lottato contro le difficoltà che sono lampanti, dobbiamo cercare di uscirne al più presto. Quando c'è un episodio sfavorevole la squadra va in difficoltà, bisogna capirne il motivo. Con il lavoro e l'analisi bisognerà capire come uscirne. Il momento ci ha colto di sorpresa, non pensavo che dopo Cosenza potessimo trovarci in questa situazione. Siamo colpevoli, dobbiamo cercare di venirne fuori".

Sul colloquio con i tifosi: "I tifosi hanno parlato in maniera trasparente, ci hanno anche sostenuto e ci hanno detto che loro credono in noi. Noi addetti ai lavori dobbiamo passare dalle chiacchiere ai fatti".

Su Aglietti: "C'è la fiducia su di lui, la squadra ha reagito. La squadra oggi ha preso due gol fortuiti, ha cercato di fare la partita. Da domani andiamo in ritiro per ritrovare motivazione e condizione".

Sul rendimento dei più esperti: "Devono cercare di trainare gli altri più giovani. Credo in questa squadra, può fare bene, ma dobbiamo guardare la realtà e cercare di uscirne al più presto".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Reggina, Taibi: "Squadra in ritiro, non ci aspettavamo questo momento"

ReggioToday è in caricamento