rotate-mobile
Calcio

Reggina-Vicenza, gli amaranto non si fermano più: salvezza oramai in cassaforte

Gara chiusa dopo 46' con il tris firmato da Galabinov, Menez e Cortinovis

Reggina inarrestabile, anche il Vicenza deve inchinarsi al cospetto dello strapotere degli amaranto, al quinto successo nelle ultime sette partite disputate. La partita è già in archivio dopo appena 46', considerando il tris firmato da Galabinov, Menez e Cortinovis. Ospiti volenterosi ma nulla più, considerando anche le dieci assenze di titolari

Uno-due amaranto, non c'è scampo per Brocchi

Uno-due tremendo degli amaranto nel finale di frazione, che manda al tappeto la squadra di Brocchi, che ha provato a fare la partita per larghi tratti della prima frazione.

Tentativi in avvio di Adjapong e Zonta, ma mira imprecisa, così come per Cavion al 21' e al 23'. Al 28', controllo palla di Giacomelli sulla trequarti su rilancio di Contini, il capitano ospite entra in area e poi prova il tiro, blocca facile Micai.

Al 31', palla messa al centro da Folorunsho dalla fascia destra, inserimento di Adjapong che prova la deviazione in porta, Contini in due tempi.

La gara, che si gioca sul sostanziale equilibrio, svolta al 34', quando dopo una serie di rimpalli Folorusnho trova il braccio in artea di Brosco, per Di Martino è rigore: dal dischetto Galabinov spiazza Contini.

Al 41' il raddoppio, grazie alla magia di Menez. Palla al limite per il francese, che da fermo controlla dribbla e con il destro fulmina senza scampo Contini, gran gol e 2-0 Reggina.

Gara chiusa in avvio di ripresa, il Vicenza accorcia nei minuti finali

In avvio di ripresa il tris che chiude la contesa, realizzata da Cortinovis dopo una presa difettosa di Contini: pallonetto del classe 2001 e pallone in rete.

Al 56' c'è gloria anche per Micai: Teodorczyk di testa su traversone dalla sinistra, riflesso del portiere amaranto che salva la sua porta, poi Di Chiara allontana.

La gara di fatto si chiude qui. La Reggina si limita a controllare, Menez ha anche la palla del 4-0 al 63', la il suo destro è largo.

Al 79' accorcia la squadra veneta. Sugli sviluppi di un angolo, serie di rimpalli in area amaranto, Padella da due passi batte Micai, 3-1: stop imbattibilità casalinga dopo 410'.

Nel finale accade poco nulla e la Reggina ha compiuto la sua missione salendo così a quota 38 punti.

Tabellino e voti

REGGINA-VICENZA   3-1  (36' Galabinov (rig.), 42' Menez, 46' Cortinovis, 79' Padella)

REGGINA (3-5-2): Micai 6,5; Loiacono 6, Amione 6, Di Chiara 6,5; Adjapong 6, Bianchi 6, Cortinovis 6,5 (62' Crisetig sv), Folorunsho 6 (87' Kupisz sv), Giraudo 6; Ménez 7 (69' Bellomo 5), Galabinov 6 (69' Tumminello sv). a disposizione: Aglietti, Turati, Aya, Franco, Hetemaj, Denis, Montalto. Allenatore: Stellone 6,5

LR VICENZA  (4-2-3-1): Contini 5; Padella 6, Brosco 5, De Maio 6, Crecco 6 (79' Maggio sv); Zonta (87' Alessio), Cavion; Dalmonte (87' Djibril), Da Cruz, Giacomelli (65' Mancini); Teodorczyk (79' Sandon). a disposizione: Grandi, Confente, Favero, Cester, Lattanzio, Spiller. Allenatore: Brocchi

arbitro: Di Martino di Teramo         assistenti:  Miele D. - Garzelli     IV uomo: Mucera

VAR: Fourneau       AVAR: Prenna

ammoniti: Brosco, Da Cruz (V), Bellomo, Bianchi (R)

espulsi: -

note, corner: 0-7; recupero: 0' pt, 4' st ; spettatori: 3401 di cui 44 ospiti, incasso non comunicato

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Reggina-Vicenza, gli amaranto non si fermano più: salvezza oramai in cassaforte

ReggioToday è in caricamento