Calcio

Serie D girone I, San Luca-Lamezia Terme 2-5: giallorossi travolti dalla squadra di Vanzetto

Bukva e Kapnidis illudono Baratto, poi i lametini dilagano nonostante l'inferiorità numerica

Il Lamezia Terme imponela sua qualità e travolge un San Luca che però ha tenuto testa ai più quotati avversari per quasi tutta la gara. Giallorossi però fragili in difesa e con l'aggravante di aver giocato oltre 20' con l'uomo in più. Ennesima gara in campo neutro per il team reggino, con il presidente Giampaolo che minaccia di ritirare la squadra dal campionato.

Si parte ed il Lamezia è subito in gol: al 2’ cross da destra e Saraniti conclude in rete da due passi su assist di testa di capitan Terranova; al 5’ la gara potrebbe andare quasi in archivio: generosa concessione di un penalty al Lamezia per un intervento col braccio di Toure del tutto involontario; va sul dischetto Terranova e Mittica ripete la prodezza della gara con la Sancataldese e devia la sfera allungandosi alla sua sinistra.

Gol sbagliato e subito gol subito: al 7’ Romero arpiona la sfera a centrocampo e serve in verticale Bukva, che conclude con un perentorio sinistro e pareggia. Al 13’San Luca in vantaggio: è travolgente l’azione di Kapnidis, che semina alcuni avversari e giunto in area scarica un potente destro ad incrociare che finisce in rete.

Angolo basso di Ficara al 21’, con il tacco di Bukva sul primo palo che va di poco alto; sbaglia da pochi passi Saraniti al 28’, ma alla mezzora il Lamezia pareggia con Chironi, che si incunea in area su un traversone da destra e realizza. Due minuti e si invola Terranova, lasciato solo, che dribbla anche Mittica e deposita in rete con un preciso piatto destro. Al 40’ potrebbe ancora segnare il Lamezia, ma un gran sinistro di Serra dal limite si stampa sul palo alla destra di Mittica.

Al 67’ potrebbe esserci la svolta per il San Luca: secondo giallo a Garofalo e Lamezia in dieci. Accade invece che l’uomo in più, paradossalmente, fa giocare meglio i lametini, mentre i padroni di casa non riescono ad incidere più di tanto dalle parti di De Luca.  Nel finale due super contropiedi del Lamezia rimpinguano il bottino ospite: sinistro di Bonanno al 86’ ed analoga conclusione di Diaz al 49’, entrambi serviti dal nuovo entrato Mengoli.

Per i giallorossi adesso la classifica è sempre più precaria ed il prossimo turno di riposo potrebbe essere utile per ricaricare le pile e tentare di risalire la china, anche se la prossima gara, in trasferta a Siracusa, non è certamente delle più semplici.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Serie D girone I, San Luca-Lamezia Terme 2-5: giallorossi travolti dalla squadra di Vanzetto
ReggioToday è in caricamento