rotate-mobile
Calcio

Ternana-Reggina, gli amaranto cadono a Terni: non basta l'assalto finale

Decide la rete di Partipilo nel primo tempo, la squadra di Inzaghi fa un passo indietro rispetto alla partita di Ferrara

La Reggina rimedia il primo ko in campionato, la Ternana strappa i tre punti grazie alla segnatura di Partipilo al minuto 25. Amaranto che hanno sfiorato il gol nel finale, ma la sfortuna ha impedito di strappare un pareggio che forse poteva essere il risultato più giusto per quanto visto sul terreno del Liberati

Le scelte di Inzaghi

Ternana Reggina Inzaghi 02-2Filippo Inzaghi evidentemente soddisfatto delle prove della sua Reggina contro Samp e Spal al punto da confermare il medesimo undici per il confronto sul campo della Ternana. Stavolta la motivazione non è l'assenza di qualche elemento, ma la consapevole scelta dell'allenatore amaranto, che dunque conferma, in particolare, Cionek in difesa, Giraudo esterno sinistro, Fabbian e Liotti a centrocampo e il tridente Ricci-Menez-Rivas. Lucarelli si compre un pò di più inserendo Coulibaly in luogo di Falletti, fuori il trio Martella, Pettinari e Donnarumma

Partipilo rompe il ghiocco, amaranto poco lucidi

Il team ospite ha provato a fare la gara per i primi 20', ma che hanno sbattuto muro difensivo messo su da Lucarelli. IMolti gli errori tecnici, con molte giocate sbagliate e tante scelte errate.

Al 18' però la squadra di Inzaghi ha una ghiottissima palla per passare: uno-due Fabbian-Menez, geniale appoggio del francese per il classe 2003, che va alla battuta a botta sicura da pochi metri, super intervento di Bogdan che si oppone con il corpo e salva il risultato.

Al 25' la rete del vantaggio delle Fere: Ricci perde duello sulla trequarti con Palumbo, che lancia subito in area per Partipilo, che con un destro al volo sorprende Giraudo e Colombi, vantaggio rossoverde.

La Reggina sbanda e al 34' rischia di essere sotto di due reti. Gol annullato alla Ternana, ma pazzesco errore di Colombi che era uscito a vuoto su un lancio dalla sinistra di Di Tacchio verso Partipilo. Il calciatore di casa aveva insaccato, ma era partito da posizione di offside: la VAR conferma la decisione dell'assistente di Meraviglia.

Nel finale di frazione, la squdra di Inzaghi non sfonda dalle parti di Iannarilli e propone una manovra monocorde, con il solito lancio per gli esterni offensivi o per l'unico riferimento offensivo.

Gli amaranto spingono nel finale, ma la Ternana non cede

Nel secondo tempo, gli amaranto provano a fare il gioco, ma la manovra è lenta e prevedibile. Inzaghi lancia in campo Canotto, che al 55', dopo una serie di batti e ribatti, calcia da posizione molto angolata, pallone di poco a lato dal palo alla destra di Iannarilli.

Il tecnico amaranto ci prova anche con il 4-2-3-1, con Cicirelli per Liotti e successivamente inserendo Gori e Santander, le conclusioni però latitano.

Nel finale gli amaranto producono il massimo sforzo. Al 91', azione insistita della Reggina, traversone dalla destra di Canotto in area per l'inserimento di Fabbian, pallone respinto con il volto da un difensore della Ternana, che resta tramortito a terra. Sanitari in campo, anche la barella mobile. Di fatto era un'altra conclusione a botta sicura, Bogdan si è letteralmente immolato.

Dopo quattro minuti di stop, prima Iannarilli salva su Gori da tre metri, poi Canotto da fuori sfiora il pari, che alla fine dei conti sarebbe stato il risultato più giusto.

La Reggina torna a casa con le mani vuote e c'è da registrare un passo indietro rispetto alle prove di Genova e Ferrara. C'è da analizzare, senza alcun tipo di dramma, la prestazione odierna e tra sette giorni c'è la possibilità di rifarsi contro la Sudtirol, in occasione della prima partita casalinga della stagione.

Ternana Reggina curva tifosi-2

Tabellino e voti

TERNANA (4-3-2-1): Iannarilli 6,5; Diakite 6,5 (51' Celli 6), Bogdan 7, Capuano 6, Corrado 6,5; Coulibaly 5,5 (45' Proietti 6), Di Tacchio 6,5, Agazzi 6; Palumbo 6 (68' Sorensen 6), Partipilo 6,5 (82' Falletti sv); Favilli 5,5 (68' Ferrante 6). a disposizione: Krapikas, Capanni, Spalluto, Rovaglia, Paghera, Ghiringhelli, Defendi. Allenatore: Lucarelli 6,5

REGGINA (4-3-3): Colombi 6; Pierozzi 6, Cionek 6 (45' Camporese 6), Gagliolo 6, Giraudo 5 (80' Santander sv); Fabbian 6, Crisetig 6, Liotti 5 (57' Cicerelli 6); Ricci 5 (45' Canotto 6), Ménez 6 (67' Gori sv), Rivas 5,5. a disposizione: Ravaglia, Di Chiara, Dutu, Loiacono, Agostinelli, Lombardi, Majer. Allenatore: Inzaghi 6

arbitro:Meraviglia di Pistoia     assistenti: Preti - Alassio     IV uomo: Di Marco

VAR: Massa     AVAR: Dei Giudici

ammoniti: Di Tacchio, Celli (T), Cionek (R)

espulsi:

note, corner: 5-7; recupero: 2' pt, 5' st

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ternana-Reggina, gli amaranto cadono a Terni: non basta l'assalto finale

ReggioToday è in caricamento