Venerdì, 30 Luglio 2021
Sport

Cremonese-Reggina, Baroni nel post: "Senza quel gol subito vinciamo tranquillamente"

Pareggio 1-1 tra le due squadre allo stadio Zini. Punto che lascia gli amaranto in scia playoff, complice la sconfitta del Chievo. L'analisi del mister e di Denis in conferenza stampa

Marco Baroni

Si poteva ottenere di più, ma certamente anche di meno dalla sfida dello Zini di Cremona. Contro una squadra in salute e ben ordinata come la Cremonese, la Reggina ha prima buttato via un tempo e poi conquistato il riscatto nella ripresa. In tutto questo, il risultato di 1-1 vale il -1 dai playoff e alla fine non si può essere poi così scontenti.

La cronaca di Cremonese-Reggina

Al termine dell'intesa partita, il mister amaranto Marco Baroni ha così commentato la prestazione dei suoi: "Loro hanno sempre fatto dei primi tempi di grande intensità e poi calavano. Io sapevo che la mia squadra poteva venire fuori. Se non non prendiamo gol su quella palla inattiva, vinciamo la partita tranquillamente. Gli abbiamo risposto bene quando hanno messo aggressività. Avevo cercato di mettere giocatori di corsa. Nel secondo tempo abbiamo fatto la partita che mi aspettavo. All'intervallo ho detto ai ragazzi di entrare con concentrazione per riprendere la gara. Se siamo più freddi sotto porta potevamo anche vincere. Risultato importante e positivo, abbiamo preso un punto sulla squadra che sta davanti a noi. C'è da mettere testa a questa partita e recuperare qualche giocatore, ma non sarà facile.

Questi ragazzi - aggiunge - si sono donati alle mie idee e ai miei valori che sono la prima cosa che una squadra deve conquistare per diventare tale. Siamo pronti per giocarcela adesso, ma è importante avere la consapevolezza giusta. Edera? Durante il riscaldamento non stava benissimo, ma in quel ruolo ho perso alcuni giocatori e l'ho fatto partire quando mi ha confermato di voler iniziare. Se ci fossero stati altri giocatori avremo patito nel primo tempo.

Sul gol subito - analizza ancora il tecnico - siamo scesi tutti senza coprire il tiro che era scontato. Senza quella rete, adesso staremo qui a parlare di un altro risultato, però la squadra ha reagito con grande veemenza e compattezza. Voleva vincere la partita e in queste situazioni ci sono degli episodi che ti possono andare bene o male.

Denis? Non è una sorpresa, ultimamente si è allenato con più costanza. Gli riconosco tutto il suo spessore, non ho bisogno di descriverlo dal punto di vista tecnico. Per i valori, è un grande professionista. Per l'Ascoli - conclude Marco Baroni - ci occorreranno anche dei cambi, poi vediamo con i tamponi dove abbiamo questa pressione addosso."

Parla Denis

Terminato il discorso del mister, è l'attaccante e oggi capitano della Reggina a dire la sua. Per German Denis: "Nel primo tempo abbiamo avuto meno coraggio. Quando abbiamo capito che potevamo giocare, ci siamo liberati. Mancata la fortuna per portare a casa i tre punti, ma siamo contenti per la prestazione della ripresa.

reggina_reggiana denis 01-2

Amo questo lavoro, ho tantissimo entusiasmo ancora e - spiega Denis - mi sento ancora giocatore pronto a dare il contributo alla squadra sia dall'inizio che entrando dalla panchina. La Reggina mi sta dando tanto e cerco di restituire tutto alla società. Non pensavo oggi di finire tutti i 90'. Ho fatto un lavoro fisico straordinario insieme al preparatore, mi sento forte di gambe. Per me è un orgoglio portare questa fascia da capitano, qualcosa di straordinario.

Abbiamo capito - termina el Tanque - che possiamo fare grandissime cose. Ci crediamo tantissimo, siamo in salute e abbiamo un organico molto importante. Il gruppo fantastico è la forza della Reggina, vogliamo tutti bene a questa società."

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cremonese-Reggina, Baroni nel post: "Senza quel gol subito vinciamo tranquillamente"

ReggioToday è in caricamento