rotate-mobile
Lunedì, 6 Dicembre 2021
Sport

Dama di casa in città: due reggini diventano campioni d'Italia

I campionati giovanili italiani, organizzati dalla Federdama, hanno visto trionfare Vincenzo Sgrò e Lorenzo Germolè. Conquistati ben quattro record nell'arco della principale competizione del nostro Paese

Splendido trionfo per due giovani reggini, capaci di avere la meglio al 41esimo campionato italiano giovanile di dama. Si tratta di Lorenzo Germolè e Vincenzo Sgrò, i quali hanno sbaragliato la concorrenza con forza e capacità di alto livello, togliendosi anche l'ulteriore soddisfazione di portarsi a casa una serie di straordinari record.

La rassegna nazionale, organizzata dalla Federdama nel primo fine settimana di luglio, ha visto come suo teatro la città di Cecina in provincia di Livorno. In terra toscana, quindi, sono stati ammessi alla competizione 30 damisti secondo il criterio del merito sportivo applicato dalla commissione tecnica federale.

Le prestazioni dei due reggini

La storia dei giovanissimi quanto talentuosi nostri concittadini parte da molto lontano e da una passione smisurata per la dama. Vincenzo Sgrò - tesserato con la “Nuovi Orizzonti” del delegato regionale Giorgio Ghittoni - è riuscito a vincere anche il suo ultimo campionato giovanile dopo ben 11 anni di sensazionali partecipazioni, compresa la convocazione nella nazionale italiana. Grazie al successo in Toscana, il buon Vincenzo ha ottenuto il suo 14esimo titolo complessivo. Si tratta del nuovo record nazionale, a pari merito con Alessio Scaggiante. 

Da un campione all'altro troviamo Lorenzo Germolè dell'Asd “Il bianco e il nero” del presidente Antonino Cilione. Qui, se vogliamo, l'asticella si alza ulteriormente. Siamo davanti ad una prestazione storica, avendo collezionato tre record: miglior punteggio, ovvero 15 punti; maggior distacco dal secondo, vale a dire 6 lunghezze; vittoria del campionato con due turni di anticipo.

 La città di Reggio Calabria si dimostra, ancora una volta, ai vertici della dama giovanile in Italia. Il merito è da attribuire anche alla scuola privata Nuovi Orizzonti, presente da più di un ventennio sul territorio con il suo sempre perseguito obiettivo di educare i più piccoli ai sani valori della disciplina sportiva.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dama di casa in città: due reggini diventano campioni d'Italia

ReggioToday è in caricamento