Empoli-Reggina, Taibi nel post: "Abbiamo strameritato di perdere, siamo amareggiati"

Il commento del ds al termine della sconfitta per 3-0 al Castellani. La capolista riesce ad imporsi nel secondo tempo e i calabresi incassano la seconda disfatta consecutiva

Massimo Taibi

Accettare una sconfitta non è mai semplice, a maggior ragione se gli avversari meritano ampiamente di vincere e tu non riesci mai ad importi o rispondere con la stessa intensità. La Reggina dovrà presto digerire il pesante 3-0 firmato Empoli, che al Castellani ha messo in luce le difficoltà degli amaranto. In Serie B il momento è negativo, considerando la seconda disfatta consecutiva dopo lo 0-1 di una settimana fa contro la Spal.

Cronaca e analisi di Empoli-Reggina

Situazione non semplice, dunque, per Mimmo Toscano. Il tecnico è chiamato a dare una scossa ai suoi giocatori dopo soprattutto un secondo tempo da dimenticare categoricamente. L'allenatore non ha analizzato nel post-gara, come di consueto, la partita appena conclusa. A presentarsi davanti ai microfoni ufficiali del club ci ha pensato il direttore sportivo Massimo Taibi, sempre in prima linea per il bene della squadra. Secondo il ds: "In questi momenti così la faccia la devo mettere io che ho fatto la squadra. Non sono per niente contento, non siamo quelli di oggi. Abbiamo strameritato di perdere. Non abbiamo giocato da buona squadra quale siamo. Nel secondo tempo ho visto quasi mollare e a Reggio Calabria questo non esiste. Il nostro lavoro è di ricompattare la squadra che dopo due sconfitte non è moralmente al massimo. Fortunatamente abbiamo questa sosta. Bisogna mettere già la testa e lavorare per uscire da questo momento.

Nella ripresa - continua Taibi - è successo quello che non doveva succedere. La squadra è entrata molle come è già successo altre volte. Nella prima frazione ci siamo difesi bene, ma poi abbiamo preso gol stupidi. Siamo amareggiati e inca****i. Questa è una squadra che non deve mollare un attimo altrimenti diventa una squadretta. La Serie B è questa. Spero che la lezione sia servita. La sosta servirà per raccogliere i cocci. Siamo delusi soprattutto da oggi, fino a contro la Spal si poteva fare qualcosa di più ma oggi sono rimasto molto deluso. Si può perdere ad Empoli ma non in questo modo, abbiamo dato il fianco.

Non mi piace - ribadisce il ds - prendere scuse, la squadra è composta da una rosa ampia. Anche all'Empoli mancavano giocatori, se troviamo scuse non andiamo da nessuna parte. Questa partita ci lascia molto da pensare. I giocatori devono capire insieme al mister il perchè di questo secondo tempo che mi ha lasciato amareggiato. Non c'è stata reazione. Dobbiamo mettere in campo soprattutto la testa che non devi mai perderla.

C'è tempo - conclude Massimo Taibi - per recuperare ma non dobbiamo lasciare strascichi di polemiche. So come vanno le cose e io sono qui perchè il responsabile sono io."

Quando sembrava già tutto archiviato in termini di dichiarazioni, ha deciso di commentare la sconfitta anche il mister Mimmo Toscano a sorpresa visto che il programma prevedeva inizialmente soltanto il direttore sportivo. Come rilasciato al canale ufficiale del club, il tecnico spiega: "Potevamo  fare molto meglio, noi non siamo questi. Dopo un primo tempo in cui potevamo fare meglio, al primo gol la squadra si è sciolta. La cosa che mi fa più incazzare è perché noi non siamo questi. I ragazzi lo sanno. Dobbiamo rimboccarci le maniche”.

“Non era mai successo, la squadra – conclude Toscano -  ha sempre lottato. Solo rimanendo uniti, consapevoli che non siamo questi nell’atteggiamento, potremo grande grandi prestazioni come quelli che abbiamo fatto. Alla ripresa, martedì subito a lavorare sodo, perché dobbiamo ritornare a noi."

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il Tar Calabria boccia la scelta di Spirlì, per i giudici amministrativi si può tornare in classe

  • Coronavirus, la Calabria resta in zona rossa: nuova ordinanza del ministro Speranza

  • 'Ndrangheta, sigilli alla "Pescheria del viale" e ai conti di Alfonso Molinetti e dei familiari

  • Un malore stronca un anziano sul centralissimo Corso Garibaldi

  • Birre al bergamotto e all’estratto di olive conquistano il palato e fanno bene alla salute

  • Le menti del "Farmabusiness" avevano puntato anche la Città dello Stretto

Torna su
ReggioToday è in caricamento