Mercoledì, 28 Luglio 2021
Sport

Frosinone-Reggina, la probabile formazione amaranto: in attacco pronti i grandi nomi

Assenti Rivas e Charpentier, mister Baroni punterà su Menez, mentre non è da escludere l’inserimento dal 1’ anche di Denis. Tra i convocati ritorna Crisetig a centrocampo

Jeremy Menez

Infortuni, defezioni e quasi obbligo di far punti in un campo ostico. La Reggina non ha certamente una missione semplice, ma partendo alla volta di Frosinone gli amaranto dovranno superare gli ostacoli per continuare un cammino che necessita di una gran bella scossa in classifica.

La formazione che domani potrà schierare Baroni presenta ancora qualche dubbio alla vigilia, soprattutto in relazione a quel reparto puntualmente falcidiato dalle assenze, ovvero l'attacco. 

La lista convocati, oltre ai non arruolati per motivi legati ad una possibile cessione tra cui bisogna inserire anche De Rose e Farroni, non prevede Rivas e Charpentier. I due si sono sfortunatamente fermati per infortunio contro il Lecce. Noto positiva sono il rientro di Rossi in difesa e Crisetig a centrocampo. Aggregati alla prima squadra i due Primavera Angelo Rechichi e Giuseppe Domanico. Di seguito l'elenco completo: 

  • Portieri: Guarna, Nicolas, Plizzari.
  • Difensori: Cionek, Delprato, Di Chiara, Lakicevic, Liotti, Loiacono, Rechichi, Rossi, Stavropoulos.
  • Centrocampisti: Bianchi, Crisetig, Faty, Folorunsho, Micovschi, Situm.
  • Attaccanti: Bellomo, Denis, Domanico, Ménez.
  • Indisponibili: Charpentier, Gasparetto, Marcucci, Rivas, Vasic.


Difesa già pronta

Partiamo dalla base e dalle certezze. In porta Nicolas si è inserito a meraviglia nella nuova realtà e chiaramente difenderà i pali con regolarità. 

Davanti al brasiliano appare indiscutibile la linea a quattro composta da Delprato, Loiacono, Cionek e Di Chiara. Difficile se non impossibile vedere stravolgimenti.

Centrocampo e attacco ricco di dubbi

Entriamo nei discorsi legati a supposizioni, indisponibili e possibili soluzioni alternative. Mister Baroni ha inquadrato Folorunsho come mediano, ruolo che per caratteristiche permette al calciatore italiano di ritagliarsi un posto da protagonista nel presente amaranto ma anche nella sua carriera futura. Dunque c’è da aspettarselo più basso e non da trequartista, in coppia con Bianchi oppure eventualmente con Crisetig. Il punto interrogativo, in tal senso, riguarda la condizione del calciatore scuola Inter. Qualora dovesse essere pronto per giocare dall’inizio sarà lui il titolare. 

L’attacco non può prescindere da Menez. Domani toccherà a lui, l’ha confermato anche Baroni nelle parole di vigilia. Da capire se il francese verrà riproposto da trequartista come accaduto contro il Lecce oppure lo ritroveremo il più avanzato possibile a svolgere il ruolo di unica punta nel 4-2-3-1, già ricoperto in passato ad altissimi livelli. L’altro attaccante a disposizione è German Denis, dunque la coppia pesante con l’ex Milan dietro all’argentino non è da escludere, visto che nel secondo tempo dell’ultima sfida ha rappresentato la soluzione scelta dopo gli infortuni proprio di Rivas e Charpentier. Con el Tanque in panchina e Houdini in campo, verrebbe invece avanzato Folorunsho.

Capitolo fasce che ripropone il duo Liotti-Situm. Il croato deve difendersi dallo scalpitante Micovschi, che bene ha fatto da subentrato contro il Lecce. Vista l’importanza della partita, però, una maggiore esperienza in cadetteria potrebbe non invertire le gerarchie.

La probabile formazione della Reggina (4-2-3-1): Nicolas; Delprato, Loiacono, Cionek, Di Chiara; Crisetig, Folorunsho; Situm, Menez, Liotti; Denis.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Frosinone-Reggina, la probabile formazione amaranto: in attacco pronti i grandi nomi

ReggioToday è in caricamento