Reggina, l'agente di Charpentier: "Reggio ad essere sincero è una soluzione importante"

Il giovane attaccante francese, reduce dall'esperienza all'Avellino in Serie C, è seguito anche dalla società amaranto come confermato da Giuseppe Cannella

Gabriel Charpentier (foto pagina Facebook)

Nuovo giorno e altri spunti di mercato decisamente interessanti. I lunghi mesi che vedranno protagoniste le trattative sono già iniziati per la Reggina, che si sta muovendo con il proprio direttore sportivo Taibi per rinforzare una squadra già campione in Serie C ma vogliosa di lasciare il segno anche in B. 

Il reparto offensivo è sempre quello che permette ai tifosi di sognare in grande e per gli amaranto i nomi di spessore non mancano. L'attesa per Menez sale ma oggi si parla con forza di Charpentier, giovane attaccante francese dello Spartaks Jurmala ma in prestito all'Avellino durante l'ultima stagione.

Accostato alla Reggina, l'agente del giocatore ha spiegato la situazione del suo assistito direttamente alla Tv ufficiale amaranto. Per Giuseppe Cannella, il calciatore "sarebbe rimasto ad Avellino perchè era negli accordi anche se già a gennaio qualche società aveva chiesto notizie su di lui. Ha recuperato prima dall'infortunio grazie alla sosta forzata. Ha fatto benissimo nelle prime partite ad Avellino. Allo Spartaks Jurmala da quando è arrivato aveva fatto 7/8 gol, è un giovane con una buona struttura fisica, una grande intelligenza tattica e attacca bene la profondità. È un attaccante moderno, viene a pressare anche a centrocampo. È di grande prospettiva. Ho avuto tantissime richieste anche quando si è infortunato soprattutto dalla B e dalla A.

Io - prosegue Cannella - voglio fare i complimenti alla Reggina società e alla città tutta perchè vederla in Serie C non andava bene. Ricordo l'affetto e il calore dei tifosi e in Serie B può essere ancora protagonista. Taibi sa a chi appoggiarsi per migliorare questa rosa."

Soffermandosi sul filo conduttore tra Charpentier e la Reggina, Cannella spiega che "considerando che in Serie B tra under e over bisogna avere un'alternanza, lui deve fare esperienza in B. Il buon Massimo (Taibi, ndr.) l'ha visto, lo conosce e credo anche lo staff tecnico. Lui adesso è tornato dallo Jurmala e a fine giugno finisce il prestito, poi vagliamo le situazione che ha. Non nascondo che su di lui c'è l'interesse di due squadre di Serie A che poi chiaramente lo girerebbero in B per fare esperienza.

Bisogna vedere adesso che siccome le squadre di A sono impegnate può darsi che il ragazzo già si possa aggregare nei primi giorni di luglio e viene vagliato da quelle società. Reggio ad essere sincero, qualora lo dovesse richiedere, è una soluzione importante per lui, per la crescita e anche per la Reggina. Il Genoa ha chiesto notizie ma anche la Lazio che ha una società satellite come la Salernitana che è stata la prima ad interessarsi del ragazzo. Poi altri club di B hanno fatto una richiesta direttamente su di lui, però dovendo scegliere conoscendo la città e Taibi, se il giocatore si faccia guidare, Reggio può essere una soluzione ottima credo, poi tutto può accadere. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Che la Reggina abbia chiesto notizie sul giocatore - conclude Giuseppe Cannella - io non posso dire che non è vero, anzi. Sono attaccanti che in Serie B sono importanti: sono giovani e con grandi qualità fisiche. In Serie B il 70% è diverso dalla C. Bisogna avere forza e continuità."

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "Ndrangheta stragista", Lombardo avvia la requisitoria: "Aspettiamo verità da 819 milioni di secondi"

  • "Mandamento jonico", l'ex sindaco di Roghudi Lorenzo Stelitano ritorna in libertà

  • Aeroporto dello Stretto, da oggi riprendono i voli di Alitalia da Reggio per Roma e Milano

  • Si nascondevano in Germania per sfuggire alla legge, un reggino fra i due italiani estradati

  • Arriva l'ok dell'Enac, dall'aeroporto Tito Minniti si riprende a volare

  • Nuova cosca operativa fra Torino e Cuneo, Polizia e Carabinieri eseguono dodici arresti

Torna su
ReggioToday è in caricamento