rotate-mobile
Martedì, 7 Febbraio 2023
Sport Riace

Tornei Uisp, pronti a partire i mondiali antirazzisti di Riace

L'evento, che presenta diversi sport tra cui calcio, pallavolo, basket e beach rugby, si disputerà dal 5 al 7 luglio. Oltre a numerose rappresentative calabresi, arriveranno squadre da Sicilia ed Emilia Romagna

L'estate porta con sè una serie di eventi a metà tra sport e temi sociali di un valore incalcolabile. L'occasione per affrontare varie sfaccettature delle problematiche comuni nel mondo di oggi ci viene concessa grazie alla Uisp, la quale ha deciso di organizzare i mondiali antirazzisti. Il torneo si svolgerà a Riace dal 5 al 7 luglio. La manifestazione, nata in Emilia Romagna vent'anni fa, ha espanso i propri confini in tutta Italia. Le partite calabresi prevedono diversi sport, tra cui calcio, pallavolo, basket e beach rugby. Le adesioni parlano di ben 50 squadre partecipanti, tra rappresentati di cooperative sociali, migranti, richiedenti asilo e associazioni varie.

Le società territoriali che prenderanno parte all'evento giungono da Villa San Giovanni fino a Catanzaro, passando per Reggio Calabria e Soverato. Spazio anche alle rappresentative Sprar di Girifalco, Gasperina, Catanzaro-Squillace e San Sostene. Non solo Calabria. All'iniziativa parteciperanno, infatti, anche delle formazioni siciliane e quattro autobus in partenza da Bologna, con squadre degli avvocati di strada di piazza Grande e altre esperienze sociali da Matera a Ferrara.

Nella serata del 5 luglio, alle 21, si terrà un incontro con tutte le compagini partecipanti nell'anfiteatro di Riace. Le fasi finali, invece, inizieranno domenica 7, con successive premiazioni previste per le 13. Il presidente nazionale Uisp ha sottolineato l'importanza dell'evento nelle sue dichiarazioni di presentazione: “La manifestazione rappresenta un’occasione di incontro tra territorio, sport e migranti in nome dei valori universali di accoglienza e inclusione - afferma Vincenzo Manco -  sport sociale significa valorizzare il territorio e creare opportunità di nuove relazioni e di sviluppo”.

“L’Uisp nasce insieme alla costituzione, abbiamo sempre avuto una posizione molto chiara all’interno del sistema sportivo, accompagniamo la pratica sportiva ad un’idea di mondo, di comunità: per noi lo sport - conclude Manco - è un diritto di tutte le persone per creare socialità e superare le discriminazioni”. 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tornei Uisp, pronti a partire i mondiali antirazzisti di Riace

ReggioToday è in caricamento