Venerdì, 23 Luglio 2021
Sport

Pisa-Reggina, la probabile formazione amaranto: dentro nuove energie

Pomeriggio alle 14 il fischio d’inizio della gara, valevole per la 27esima giornata di Serie B. Gli amaranto affrontano all’Arena Garibaldi la nona forza della classifica

La Reggina in campo contro l'Empoli

Riscattarsi dopo il passo falso dell’ultima giornata e alimentare nuovamente il percorso virtuoso intrapreso nel mese di febbraio. La Reggina, con l’ambizione di dimostrare nuovamente il proprio valore, affronterà oggi il Pisa in una sfida esterna difficile da pronosticare e aperta come spesso accade in Serie B ad ogni epilogo.

La terza partita in otto giorni non è mai facile da preparare, dunque il lavoro fatto in allenamento è servito per recuperare quante più energie possibili e capire chi può dare il massimo durante i 90’. Per tale motivo, la formazione della Reggina che Marco Baroni andrà a schierare pomeriggio vedrà certamente dei cambiamento che non vanno assolutamente ad essere iscritti alla voce turnover, ma sono da inquadrare nell’ottica del dosaggio di forze dovuta agli impegni ravvicinati.

Altro punto all’ordine del giorno che ha contraddistinto la vigilia e le ore che ci separano a Pisa-Reggina è la lista convocati. Un elenco, quello amaranto, che non ha annoverato Jeremy Menez. Il fantasista francese è rimasto a Reggio in via precauzionale e dunque non viene rischiato. Riesce a strappare quantomeno una convocazione, invece, Simone Edera non al meglio negli ultimi allenamenti. Altri assenti, ma già noti, sono gli infortunati Kingsley e Faty. Ecco tutti i nomi:

  • Portieri: Guarna, Nicolas, Plizzari.
  • Difensori: Cionek, Dalle Mura, Delprato, Di Chiara, Lakicevic, Liotti, Loiacono, Stavropoulos.
  • Centrocampisti: Bianchi, Chierico, Crimi, Crisetig, Folorunsho, Micovschi, Rivas, Situm.
  • Attaccanti: Bellomo, Denis, Edera, Montalto, Orji, Petrelli.

Le possibili scelte

Veniamo alla formazione della Reggina che potrebbe presentarsi dal 1’ all’Arena Garibaldi. Chi non ha bisogno di riposare è Nicolas, sempre protagonista anche nella sconfitta contro l’Empoli tra parate decisive e una generale prestazione sopra la media.

La difesa riabbraccia con grande felicità Gianluca Di Chiara, pronto dopo la sola convocazione dell’ultima partita a scendere adesso in campo dall’inizio a sinistra. Sul lato opposto è duello tra Lakicevic e Delprato. Il secondo è stato utilizzato in entrambe le due precedenti gare ravvicinate, dunque il serbo vede aumentare le possibilità di un suo utilizzo. Anche la coppia centrare non è per niente scontata. Sia Cionek che Loiacono potrebbero essere chiamati agli straordinari ma non bisogna lasciare in secondo piano l’inedita coppia Stavropoulos-Dalle Mura. Il greco scalpita, mentre il giovane italiano dovrebbe avere sempre più spazio con il passare delle giornate viste le sue ottime potenzialità. A Baroni la scelta finale.

Spostandoci sulla linea mediana, Crisetig non si discute nonostante gli impegni ravvicinati. Senza di lui la manovra amaranto potrebbe soffrire troppo, quindi l’unico ballottaggio ancora aperto è il solito Crimi o Bianchi. Anche qui la regola delle nuove energie potrebbe premiare il secondo, ma non è ancora detta l’ultima parola.

Folorunsho intoccabile e non bisogna nemmeno spiegare il perché, accanto al trequartista sulle due fasce si preannunciano grandi novità. Edera non al meglio e Menez non convocato spalancano le porte della titolarità a Micovschi e Okwonkwo. Potrebbe, invece, partire dalla panchina Rivas, anche lui utilizzato non poco contro Spal ed Empoli. La carta in più durante la gara è rappresentata da Bellomo.

L’attaccante di rifermento, a meno di colpi di scena, sarà ancora una volta Adriano Montalto. Okwonkwo, più di Rivas o Denis, è comunque un’alternativa da non scartare. Il giocatore di proprietà del Bologna è entrato nel secondo tempo dell’ultima partita al Granillo proprio al posto dell’ex Bari e la staffetta potrebbe verificarsi anche oggi magari a parti invertite.

La probabile formazione della Reggina (4-2-3-1): Nicolas; Lakicevic, Stavropoulos, Loiacono, Di Chiara; Bianchi, Crisetig; Okwonkwo, Folorunsho, Micovschi; Montalto.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pisa-Reggina, la probabile formazione amaranto: dentro nuove energie

ReggioToday è in caricamento