Verso Reggiana-Reggina, Baroni: "Fiduciosi di centrare una prestazione importante"

Squadra intenta a partire per Reggio Emilia dove si disputerà la gara valevole per la 15esima giornata di Serie B. Il tecnico amaranto presenta la partita alla vigilia

Marco Baroni

Il Natale è già alle spalle, soprattutto per De Rose e compagni. La Reggina ha obblighi di calendario da rispettare e dovrà farsi trovare pronta allo scontro diretto di domenica: 12:30 al Mapei Stadium c'è la Reggiana.

Dopo il Vicenza, è seconda sfida consecutiva contro un'altra neopromossa. L'ultimo pareggio ha lasciato l'amaro in bocca alla Reggina per quello che poteva essere e non è stato. Mister Baroni ha presentato così la prossima partita alla vigilia: "Loro sono una squadra complicata, che fa un calcio che conosce grazie ad una continuità di gestione tecnica e un progetto che va avanti. Partita difficile come tutte in questa categoria ma nessuna è impossibile. Ci siamo preparati bene e dobbiamo affrontarla con grande rispetto per l'avversario ma fiduciosi di centrare una prestazione importante dal punto di vista sia fisico che mentale."

Le dichiarazioni, rilasciate all'ufficio stampa del club, riprendono anche temi legati alle ultime disposizioni tattiche: "I cambi di moduli? In questo momento abbiamo cambiato perchè vado dietro alla disponibilità dei giocatori. Siamo in emergenza e ci sono tanti infortuni, quindi devo trovare un equilibrio che ci permetta di essere comunque efficaci nella fase offensiva. Chiaro che il reparto più in difficoltà per le tante assenze è quello offensivo. Quando potremo lavorare stabilmente con tutto l'organico preferisco affidarmi ad un sistema di gioco. Ci sono delle gare in cui puoi cambiare ma solo per una finalità tecnico-tattica per vincere la partita. Rivas esterno? Assolutamente. Non metterò mai un giocatore in un ruolo che non può fare. Lui può agire anche da attaccante. Chiaro che va sfruttato in una certa maniera e per le assenze adesso ricopre quel ruolo. Lo sta facendo bene e può migliorare molto."

I tanti punti persi nelle ripresa, secondo Baroni, dipendono "da un'insieme di cose. Nel calcio nulla avviene mai per caso, soprattutto se sono situazioni che si ripetono. Sicuramente nel secondo tempo ci può essere una flessione. Questo è un campionato ad ostacoli sia per il Covid che per il calendario, ma è un dato di fatto e noi dobbiamo porre rimedio. Ci sono stati degli errori che ci hanno punito oltre misura, ma vanno tolti sia quelli che il calo dei secondi tempi. Poi - conclude l'allenatore della Reggina - cinque cambi chi li può utilizzare permettono agli allenatori e alle squadre di cambiare volto."

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Aperitivo con oltre 20 persone in un negozio etnico: cinque multe e attività chiusa

  • "Vado a posare il fucile e poi torno", gli attimi seguenti all'omicidio nel racconto del figlio delle vittime

  • Per i Carabinieri ad uccidere i coniugi di Calanna sarebbe stato Francesco Barillà

  • Duplice omicidio di Calanna, arrestato il responsabile della morte dei coniugi Cotroneo

  • Controlli anti Coronavirus, 30 persone in un bar del centro: attività chiusa e sei multe

  • Brogli elettorali, inchiesta si allarga: avviso di garanzia per 29 componenti dei seggi

Torna su
ReggioToday è in caricamento