Reggina, prosegue il recupero degli infortunati: gli aggiornamenti

Squadra al lavoro il giorno dopo della vittoria contro la Reggiana. Restano indisponibili i vari Menez, Faty, Charpentier, Rossi, Lafferty e Denis. Tutti al lavoro per rientrare

Jeremy Menez

Il tempo è tiranno, così come un calendario che non lascia spazio a momenti di riposo. La Reggina, ritrovata la vittoria in quel di Reggio Emilia, deve già proiettarsi con forza verso la sfida di mercoledì alla Cremonese. L'antivigilia della partita da disputare al Granillo ha previsto la consueta seduta di lavoro al Sant'Agata.

I reduci dallo 0-1 del Mapei Stadium hanno svolto un primo classico lavoro di scarico, per poi concentrarsi su delle soluzioni tattiche insieme al resto dei calciatori. L'attenzione è, però, rivolta alla voce infortuni dove da tempo rientrano fin troppi nomi. Baroni è puntualmente costretto a cambiare moduli a seconda degli uomini a disposizione e bisognerà aspettare i convocati di domani per capire se si potrà contare su qualche recupero dell'ultimo minuto. Difficile immaginarlo, però, stando agli ultimi aggiornamenti in rifermento all'allenamento odierno.

"Prosegue il programma di recupero personalizzato per Charpentier e Faty. I calciatori Denis, Lafferty, Ménez e Rossi sono costantemente sottoposti alle cure dello staff medico", scrive il club amaranto nella nota a riguardo. Settimana scorsa l'attaccante argentino sembrava pronto a salutare l'infermeria, ma chiaramente adesso appare difficile vederlo già contro la Cremonese considerando anche il forfait di ieri.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "Vado a posare il fucile e poi torno", gli attimi seguenti all'omicidio nel racconto del figlio delle vittime

  • Aperitivo con oltre 20 persone in un negozio etnico: cinque multe e attività chiusa

  • Per i Carabinieri ad uccidere i coniugi di Calanna sarebbe stato Francesco Barillà

  • Consumavano in un locale oltre l'orario di apertura: fioccano multe e chiusa l'attività

  • Duplice omicidio di Calanna, arrestato il responsabile della morte dei coniugi Cotroneo

  • La battaglia del primario Amodeo per una sanità pulita: "Non mi imbavaglieranno"

Torna su
ReggioToday è in caricamento