Sport

Reggina-Ascoli, la probabile formazione amaranto: ritorno alle vecchie certezze

Oggi spazio alla terzultima giornata della stagione regolare di Serie B. Amaranto a caccia di punti playoff con i ritorni di Folorunsho e Montalto nel 4-2-3-1. Ancora assente Situm

Adriano Montalto

La Reggina non può far altro che vincere e sperare che i rivali davanti non facciano lo stesso. Non semplice, vero, ma comunque emozionante se si pensa ad un traguardo che è lì ad un solo punto. 

I playoff sono entrati in testa agli amaranto, pronti a giocarsi le proprie carte nelle ultime tre giornate a partire da oggi contro un Ascoli in cerca di punti salvezza. Mai sottovalutare un avversario con tali obiettivi, soprattutto in un campionato di Serie B aperto a tutto. Serve concentrazione e compattezza, fattori che Marco Baroni proverà a mettere in campo con un ritorno al 4-2-3-1. Il 4-4-2 super offensivo con Edera e Rivas esterni non ha funzionato a Cremona, quindi sarà meglio puntare sul sicuro.

Nessuna novità sul fronte indisponibili. Resta fuori Situm - positivo al Covid - e gli infortunati Faty, Micovschi ed Kingsley. Da considerare poi il calendario fitto di partire. Una serie di quattro gare in 10 giorni e oggi siamo già alla seconda. Per dosare le forze, alcuni cambi sono inevitabili.

Chi ha il posto sicuro è Nicolas in porta, determinante anche nella trasferta di Cremona. Davanti a lui Di Chiara risulta insostituibile, mentre gli altri tre di difesa potrebbero ruotare. Dentro Lakicevic, Cionek e Loiacono? Possibilità assolutamente non remota, ma al centro viene difficile pensare di poter rinunciare in un colpo solo a Stavropoulos e Dalle Mura apparsi in forma nell'ultima uscita.

reggina_reggiana cionek 02-2

La mediana dovrebbe riportare Crimi tra i titolari, facendo così rifiatare il prezioso Bianchi. Al suo fianco atteso il solito Crisetig. Davanti a loro - quindi come trequartista pronto ad alzarsi sulla linea dell'attaccante all'occorrenza - ritorna con ogni probabilità Folorunsho, come lo stesso Baroni ha lasciato intendere in conferenza stampa.

Capitolo esterni di non così scontata lettura. Edera a Cremona non ha raggiunto la sufficienza e Baroni già dopo 45' l'ha spostato in panchina. Deve riscattarsi, certo, ma oggi probabilmente avrà l'opportunità di farlo solo a gara in corso, considerati anche i problemi fisici accusati nell'allenamento domenicale. Si aprono le porte della titolarità, quindi, per Nicola Bellomo. Impossibile, poi, rinunciare all'uomo della provvidenza Rivas.

reggina-monza bellomo nicola capitano-2

L'attacco vive di un cruciale ritorno. Adriano Montalto si riprende il posto da titolare dopo la squalifica scontata a Cremona. Okwonkwo non ha convinto e ipotizzare un doppio impegno per 90' di Denis è di difficile attuazione.

La probabile formazione della Reggina (4-2-3-1): Nicolas; Lakicevic, Stavropoulos, Cionek, Di Chiara; Crimi, Crisetig; Bellomo, Folorunsho, Rivas; Montalto.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Reggina-Ascoli, la probabile formazione amaranto: ritorno alle vecchie certezze

ReggioToday è in caricamento