Lunedì, 17 Maggio 2021
Sport

Verso Reggina-Brescia, la probabile formazione amaranto: fare di necessità virtù

Probabile l'utilizzo del 3-5-2 per la seconda volta in stagione. Toscano potrebbe nuovamente puntare su De Rose in mezzo al campo. Sei gli assenti per squalifica o infortunio

Cicco De Rose

Assenze, di quelle pesanti ed ingombranti. Fare a meno di certi elementi é difficile ma doveroso in questi momenti. La Reggina, già in crisi di suo e bisognosa di punti per ripartire, si presenterà contro il Brescia con almeno sei indisponibili.

Toscano ha potuto lavorare intensamente al Sant'Agata, in una settimana in cui il gruppo ha vissuto un ritiro che, si spera, potrà mostrare alla Serie B una Reggina diversa. Dunque, la formazione tra punti cardine e assenze è presto fatta o quasi. Perché i dubbi sono sempre lì dietro l'angolo e solo l'ufficialità schiarirà le idee.

La conta degli assenti

Apriamo subito il discorso più doloroso. Toscano per domani non avrà a disposizione lo squalificato Folorunsho, ingenuo protagonista contro il Monza del terzo cartellino rosso in quattro partite. Dagli indisponibili per motivi disciplinari agli infortunati la lista va ad allungarsi. L'infermeria registra ancora le presenze di Menez e Charpentier per un attacco decimato. Fondamentali sono, invece, i recuperi in reparto sia di Lafferty che Vasic. A centrocampo è ancora fermo Faty, come Rolando sulle fasce. Rossi completa il tutto in difesa. Ce n'è per tutti i gusti, insomma. 

Di seguito i convocati diramati da Toscano:

  • Portieri: Farroni, Guarna, Plizzari.
  • Difensori: Cionek, Delprato, Di Chiara, Gasparetto, Liotti, Loiacono, Peli, Stavropoulos.
  • Centrocampisti: Bianchi, Crisetig, De Rose, Marcucci, Mastour, Rivas, Situm.
  • Attaccanti: Bellomo, Denis, Lafferty, Vasic.

Si riparte dal 'nuovo' modulo

3-5-2, una combinazione usata per cercare di sbloccare la Reggina. Dopo Monza, anche domani al Granillo tutti si aspettano che Toscano metta da parte il suo tradizionale 3-4-1-2 in favore della rinnovata e più compatta disposizione tattica. Anche in conferenza il mister ha lasciato intendere quale sia la strada intrapresa.

Spostando l'ordine dei giocatori il portiere non cambia, poiché il titolare è sempre Plizzari. Davanti a lui, la difesa è presto fatta. Loiacono, Cionek, Delprato. Il primo dei tre ritorna dopo il turno di riposo concesso a Monza, difficile che un giocatore come lui possa stare fuori nuovamente. 

Chi brilla nonostante il generale buio sono gli esterni. Vuoi per la filosofa di Toscano che punta molto sul ruolo in questione o per caratteristiche individuali, fatto sta che Situm a destra e Di Chiara a sinistra hanno trovato il giusto equilibrio.

Centrocampo rinforzato da un elemento in più, quel Ciccio De Rose tutto cuore e grinta che torna nuovamente utile dal 1', come confermato da Toscano in conferenza. Accanto a lui la coppia che inizialmente aveva la titolarità in solitaria, ovvero Crisetig e Bianchi.

Scelte da compiere

Davanti apriamo i ballottaggi, perché nonostante le assenze figura un ventaglio di possibilità niente male. Da capire se Toscano punterà sull'assetto morbido o più offensivo. Al momento i favoriti sono Bellomo e Denis, ma occhio a Lafferty e soprattutto Rivas al posto del 10.

La probabile formazione della Reggina (3-5-2): Plizzari; Loiacono, Cionek, Delprato; Situm, Bianchi, De Rose, Crisetig, Di Chiara; Bellomo, Denis.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Verso Reggina-Brescia, la probabile formazione amaranto: fare di necessità virtù

ReggioToday è in caricamento