Sport

Reggina-Chievo, Baroni: "Pronti a centrare una prestazione di alto livello"

Le parole dell'allenatore amaranto alla vigilia della 30esima giornata di campionato. "Abbiamo le nostre carte e serve una gara di compattezza", ha dichiarato

Marco Baroni

Ultima fermata prima della meritata sosta. La Serie B è pronta a fermarsi ma, prima di lasciare spazio alle Nazionali, bisogna concludere il 30esimo turno di campionato. Impegno di calendario che per la Reggina significa Chievo, domani pomeriggio al Granillo.

Lasciata alle spalle la sconfitta esterna di martedì contro il Brescia, Baroni ha lavorato qualche giorno in più per preparare la sfida ai gialloblu. Riscattarsi é nuovamente la parola d'ordine, per farsi poi trovare pronti allo scatto finale. Nell'odierna conferenza stampa, l'allenatore amaranto si è soffermato sul futuro prossimo, quindi sul Chievo. "La partita - ha detto - riserva delle difficoltà sia per noi che per loro, poi in campo non bisogna portare molto pensiero. Dobbiamo avere la voglia di centrare una prestazione importante. C'è da attingere a tutte le risorse che abbiamo dal punto di vista fisico e nervoso. Il Chievo è arrivata ad un millimetro dalla Serie A quindi ha valori tecnici importanti. Anche noi abbiamo le nostre carte e serve una gara di compattezza e dobbiamo essere molto bravi a vincere i duelli."

Sconfitta a Brescia

"Abbiamo avuto poco tempo per provarla, poi anche qualche giocatore nuovo nei ruoli. La squadra poteva essere più aggressiva, è stata attendista. Alla fine è stato un episodio che potevamo avere a favore noi. La prestazione ha un condizionamento dal risultato, sicuramente quello di far partire la pressione più alta c'è mancato. Potevamo vincerla, l'avversario non ha fatto molto ma questa è la Serie B. Un'attenzione in più ti porta il risultato dalla tua parte."

La sosta

"Molto positiva, ci permette di mettere del lavoro e tirare il fiato. Abbiamo diversi giocatori senza un percorso dove avevano giocato e questo per noi sono sedute che ci permettono di alzare il livello di qualcuno e migliorarci. Sono contento che arrivi e noi tecnici ne abbiamo bisogno"

Scelte di formazione

"Tanti cambiamenti? Devo fare delle valutazioni di tipo fisico. Chi è più tirato magari vediamo. Abbiamo una rosa con giocatori che hanno voglia di rientrare e non sono preoccupato. In questo momento qualche giocatore che non ha giocato preventivamente lo tengo in considerazione. Montalto sicuramente è della partita. Lo ripeto ogni giorno, non dobbiamo pensare agli 11 titolari, ci sono calciatori che quando vanno dentro ti possono cambiare la partita. I cambi vanno sfruttati, sono più staffette. Se questo avviene vuol dire che stai facendo bene, confezioni una prestazione di alto livello. Deve essere interpretata in questa maniera.

Centrocampo diverso numericamente? Chiaro che con l'assenza di Folorunsho, che è stato un giocatore sempre presente, abbiamo delle alternative diverse nell'interpretazione del ruolo ma non deve cambiare il nostro atteggiamento e la filosofia di interpretare la gara. Dobbiamo essere tutti pronti a centrare una prestazione di alto livello dal punto di vista del vigore, perchè loro hanno un tasso tecnico molto elevato.

Kingsley trequartista? Lì è un fatto di posizionamento, sono caratteristiche diverse da Folorunsho. A Brescia ha sostenuto l'azione offensiva, ha vivacità di corsa, ma dobbiamo essere attenti perchè rientra da un infortunio. Le soluzioni ci sono all'inizio ma anche a partita in corso. Devo solo valutare a partita in corso."

Indisponibili

"A parte Faty, abbiamo Loiacono squalificato. Petrelli che ancora non sta bene, poi gli altri sono a disposizione con un paio di giocatori da valutare le loro condizioni e chiaramente Folorunsho, che ritornerà dopo la sosta. Sta molto meglio, la caviglia è migliorata."

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Reggina-Chievo, Baroni: "Pronti a centrare una prestazione di alto livello"

ReggioToday è in caricamento