menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Christian Dalle Mura (foto Reggina)

Christian Dalle Mura (foto Reggina)

Reggina, Dalle Mura: "Amo follemente il gioco di mister Baroni. Baresi e Maldini i miei idoli"

Si presenta il giovane difensore classe 2002 prelevato in prestito dalla Fiorentina. "Speriamo di rialzarci e poter giocare per le posizioni che questa squadra si merita", ha aggiunto

Tempo di nuove presentazioni in un gennaio frenetico e prolifico per la Reggina in chiave mercato. Diversi colpi in entrata sono stati messi a segno e altri potrebbero concretizzarsi nelle giornate conclusive della sessione invernale. Intanto, è tempo di scoprire nel dettaglio cosa pensa Christian Dalle Mura della sua nuova avventura amaranto.

Il profilo calcistico di Dalle Mura

Arrivato ufficialmente venerdì scorso dalla Fiorentina, il giovane difensore centrale si misurerà con la prima grande opportunità della carriera ad alti  livelli. Appena presentato in conferenza stampa, Dalle Mura ha dichiarato: "Ho avuto la fortuna di andare subito in panchina e contro il Frosinone ho visto una squadra molto organizzata e decisa. Per la posizione in campo, ho giocato sia a tre che a quattro. Al mister piace il gioco tutto palla a terra e la costruzione sin dal portiere. Mi piace molto e cerco di esprimerla mentre gioco, ma vorrei migliorare anche sulla parte fisica.

Ho parlato - rivela - con Aquilani e mi ha parlato bene di Reggio, mi ha dato una bella mano per la decisione di venire qui. Ho avuto la possibilità di allenarmi con grandi difensori tra cui il mio preferito Pezzella. Mi piace tantissimo il calcio del Milan di Sacchi, quindi Baresi e Maldini sono i miei idoli in assoluto. Da piccolo preferivo il ruolo di centrocampista e il mio idolo qui è Pirlo, ma con il tempo la mia posizione si è arretrata.

I miei compagni - aggiunge Dalle Mura - mi hanno fatto una buona impressione. Ho parlato con Loiacono e mi ha tranquillizzato, dandomi consigli. La scelta non è stata troppo difficile perchè io amo follemente il gioco di mister Baroni. Speriamo di rialzarci e poter giocare per le posizioni che questa squadra si merita. Della Reggina mi ha impressionato l'intensità contro il Frosinone. C'è stata voglia di vincere e personalità, poi la squadra è andata in difficoltà per dei cali fisici.

Adoro impostare il gioco e - conclude il difensore - per le mie caratteristiche cercherò di dare il massimo sotto questo punto di vista."

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Nasce la "Fede Reggina", gioiello ispirato al lungomare Falcomatà

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ReggioToday è in caricamento