Reggina, parla Crisetig: "Possiamo mettere in difficoltà tutti, siamo un bel gruppo"

Il centrocampista amaranto, intervenuto ai canali ufficiali del club, ha analizzato il momento con particolare riferimento alla punizione trasformata in gol da Denis contro il Brescia

Lorenzo Crisetig

La settimana della Reggina sta per volgere al termine, accentrando tutte le attenzioni su venerdì sera quanto al Bentegodi di Verona si proverà a tornare in serie positiva e battere il Chievo. Gli amaranto hanno lavorato duramente anche oggi al Sant’Agata e mentalmente, adesso, le idee appaiono più chiare grazie alla vittoria sul Brescia.

Uno dei giocatori più utilizzati e vero faro del centrocampo, Lorenzo Crisetig è intervenuto a Reggina Tv per affrontate i temi d’attualità tra cui figura il nuovo ruolo da mezz’ala: “Mi sto trovando bene nella nuova posizione. Il mio ruolo è di mettermi a disposizone dell'allenatore che è in grado di metterci nella posizione migliore per far bene durante la partita. L’ho già fatto in passato e non è una cosa nuova. Giocare più avanzato ti da' più tranquillità gestendo maggiormente la giocata perchè è meno gravosa. Sono qui per dare il massimo, se vengo schierato mezz'ala, play, portiere o attaccante non è assolutamente un problema, decide l'allenatore. Siamo un bel gruppo, vedendo come ci alleniamo c'è e ci sarà spazio per tutti."

La deliziosa punizione di Denis, fondamentale per la vittoria 2-1 contro il Brescia, è stata contesa proprio con Crisetig che ha così spiegato quel momento: "Lui è andato molto convito, se la sentiva così tanto che io non mi sono messo in mezzo ed è andata molto meglio così e siamo tutti felici."

Ultima battuta delle dichiarazioni dedicata agli obiettivi: "Questi giudizi non li faccio, dobbiamo pensare ad allenarci e a mettere impegno. Possiamo mettere in difficoltà tutti quanti. Dopo la 38esima ne riparleremo. Vincere aiuta a vincere e a lavorare più tranquilli e sereni."

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Aperitivo con oltre 20 persone in un negozio etnico: cinque multe e attività chiusa

  • "Vado a posare il fucile e poi torno", gli attimi seguenti all'omicidio nel racconto del figlio delle vittime

  • Per i Carabinieri ad uccidere i coniugi di Calanna sarebbe stato Francesco Barillà

  • Duplice omicidio di Calanna, arrestato il responsabile della morte dei coniugi Cotroneo

  • Controlli anti Coronavirus, 30 persone in un bar del centro: attività chiusa e sei multe

  • Brogli elettorali, inchiesta si allarga: avviso di garanzia per 29 componenti dei seggi

Torna su
ReggioToday è in caricamento