menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Daniele Liotti

Daniele Liotti

Verso Reggina-Entella, la probabile formazione amaranto: un dubbio sulle fasce

Punti salvezza in palio al Granillo nella 22esima giornata di Serie B. Gli amaranto dovranno fare a meno dello squalificato Menez e degli infortunati Faty, Situm e Micovschi

Il secondo scontro diretto è alle porte e il margine di errore risulta sempre ridotto allo zero. Sbagliare può costare caro in termini di classifica ed evidentemente conta solo vincere per tirarsi fuori dalla zona calda e ritrovarsi in una situazione di maggiore calma. La Reggina è entrata nel vivo della sua stagione di ritorno in Serie B e per mantenere la categoria bisogna uscire indenni da una serie di partite ravvicinate che mettono di fronte gli amaranto ai concorrenti più vicini in griglia.

Superato l’ostacolo Pescara, con prestazione soddisfacente annessa, la truppa guidata da mister Baroni si prepara ad un’altra intensa battaglia. Domani al Granillo arriva la penultima della classe in cerca di riscatto. La Virtus Entella non sarà uno scoglio semplice da oltrepassare, ma l’obiettivo di vincere resta concreto per la Reggina.

La vigilia, passate in archivio le parole di Baroni in conferenza stampa, rappresenta sempre il momento giusto per provare a leggere il possibile schieramento degli amaranto in vista dell’imminente partita.  Le certezze delle ultime gare, Pescara in primis ma non solo, permettono di avere un quadro abbastanza delineato della squadra, mentre un’assenza su tutte apre a diverse soluzioni: Menez mancherà per squalifica, dunque sulla fascia sinistra serve un altro titolare. Oltre al francese, per infortunio alzano bandiera bianca i soliti noti Micovschi e Situm, oltre alla novità Faty. Di seguito la lista completa di convocati:

  • Portieri: Guarna, Nicolas, Plizzari.
  • Difensori: Cionek, Dalle Mura, Delprato, Di Chiara, Lakicevic, Liotti, Loiacono, Stavropoulos.
  • Centrocampisti: Bianchi, Chierico, Crimi, Crisetig, Folorunsho, Kingsley, Rivas.
  • Attaccanti: Bellomo, Denis, Edera, Montalto, Orji, Petrelli.
  • Indisponibili: Faty, Micovschi, Situm. Squalificato: Ménez (1).

Si riparte dalla solidità

Mantenere la porta inviolata è spesso sinonimo di vittoria e se è vero che il miglior attacco è la difesa, mister Baroni può contare su un assetto collaudato e ben funzionante a partire dalla porta. Tra i pali ci sarà chiaramente Nicolas domani, pronto ad un’altra prestazione di personalità.

Davanti al brasiliano, Stavropoulos ha ormai stupito tutti e adesso è pronto a trovare una certa continuità di minutaggio e rendimento. Il greco si prepara a far coppia con Cionek, lasciando ancora una volta capitan Loiacono in panchina. Da terzini agiranno Di Chiara e Lakicevic, anche se quest’ultimo potrebbe essere insidiato dal rientrate Delprato. Il giovane italiano adesso può giocare, ma è possibile che entrambi possano essere utilizzati con i cambi durante tutto l’arco dei 90’.

Centrocampo tra esperienza e muscoli

I diversi avvicendamenti sembrano adesso giunti alla fine. In mediana la coppia che rappresenta maggiori certezze è Crisetig-Crimi, gente che la Serie B la conosce bene. La lettura dello schieramento, però, va fatto sui 90’ e dunque l’impiego del sempre pronto Bianchi e magari l’esordio del giovane Chierico potrebbero concretizzarsi.

Storia a parte per il trequartista, ovvero quel Folorunsho da considerare praticamente un titolarissimo. Più passano le partite e maggiore è l’incremento della titolarità. Le sue qualità possono fare la differenza in qualsiasi momento.

Esterni da decide

Le assenze ci sono, ma le possibili soluzioni anche. Grazie all’ottimo mercato invernale, mister Baroni può scegliere con serenità chi far partire dall’inizio e chi, invece, sarà chiamato a dare il proprio contributo a partita in corso.

Data per scontata la titolarità di Edera, vera punta di diamante delle ultime trattative in entrata, sulla corsia di sinistra la squalifica di Menez e l’infortunio sia di Micovschi che di Situm restringono il campo a tre possibilità e non è comunque poco. Okwonkwo scalpita per esordire e la sua occasione contro l’Entella dovrebbe arrivare a prescindere. Da capire se dal 1’ o a gara in corso, perché Liotti rappresenta una certezza e il rientrante Rivas va considerato in ottica maglia da titolare se la sua condizione sarà otimale. A Baroni la scelta finale, che certamente potrà creare una staffetta da ritrovare nei cambi.

Attacco pronto alla continuità

I gol delle punte si sono finalmente materializzati e hanno portato tre punti contro il Pescara. Baroni punta moltissimo su Montalto ed è lui il titolare nel ruolo. Il virtuoso utilizzo dei cambi apre ad una coabitazione con Denis, pronto a subentrare nella ripresa e fare quello che riesce meglio a El Tanque: determinare. Anche qui, la profondità di rosa aiuta nella gestione dell’intera gara.

La probabile formazione della Reggina (4-2-3-1): Nicolas; Lakicevic, Cionek, Stavropoulos, Di Chiara; Crimi, Crisetig; Edera, Folorunsho, Okwonkwo; Montalto.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ReggioToday è in caricamento