menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
L'esultanza degli amaranto dopo il gol di Montalto

L'esultanza degli amaranto dopo il gol di Montalto

Reggina, fuochi d’artificio e vittoria: gli amaranto superano 1-0 l'Entella

Tifosi protagonisti con una coreografia pirotecnica durante la gara. Partita decisa dal rigore di Montalto al 12’ del primo tempo. Seconda vittoria consecutiva per i calabresi

Trovare conferme e continuità rappresentava il passo successivo per una Reggina in serie positiva. Oggi l’esame era chiaro ed è stato superato a pieni voti. L’Entella viene contenuta per tutto l’arco dei 90’ e gli amaranto, cinici e letali, curano i dettagli senza sbagliare una virgola. Sapendo soffrire e sfruttando bene le opportunità che si sono andate a verificare, la squadra di Baroni porta a casa i 3 punti e la seconda vittoria consecutiva.

Il commento post gara di Baroni e Lakicevic

I tifosi, poi, si sono letteralmente superati e non era affatto scontata visto il periodo di Covid con gli stadi chiusi. I sostenitori amaranto dimostrano tutto il loro attaccamento alla squadra con lo striscione “Noi vogliamo questa vittoria” esposto in curva Sud, ma sopratutto con dei fuochi d’artificio durante il primo quarto d’ora di partita. Un’atmosfera stupenda, nonostante l’assordante silenzio che avvolge il periodo, è il modo perfetto per fare da cornice ad un meritato successo di Crisetig e compagni.

Scelte di formazione

Tempo di decisioni per mister Baroni, che il dubbio della vigilia sul sostituto di Menez l’ha risolto con Rivas ritornato dall'inizio dopo l'infortunio. Oltre al francese squalificato, la Reggina ha dovuto fare a meno degli infortunati Faty, Micovschi e Situm. La corsia di sinistra è una delle due novità nello schieramento odierno, considerando la presenza dal 1’ di Bianchi in mediana al posto di Crimi scelto invece per l'ultima vittoria a Pescara.

L’Entella si presenta a Reggio con le assenze dello squalificato Poli e di Koutsoupias. Mister Vivarini ha deciso di apportare una serie cambi rispetto all’11 titolare schierato nella sconfitta 2-1 contro la Reggiana. Completamente stravolta la difesa che mantiene il solo Chiosa, mentre Cleur, Pellizzer e Pavic prendono il posto di Coppolaro, Poli e Costa. Sulla trequarti troviamo, invece, Cardoselli e non Schenetti. Novità anche in attacco con Mancosu e non Capello.

Nuovo ex dal mercato

La sessione invernale di trattative da poco archiviata ha portato in riva allo Stretto anche Marco Crimi. L’esperto centrocampista è stato ceduto proprio dalla Virtus Entella alla Reggina e oggi l’intreccio è presto fatto. In totale ha giocato 61 partite con la maglia biancoceleste dal 2017 al 2021, con in mezzo la Serie B 2018-’19 disputata tra le fila dello Spezia.

Ci sarebbe, poi, un secondo ex di giornata. Si tratta del difensore centrale in forza ai chiavaresi Mauro Coppolaro. La sua storia amaranto parte dalle giovanili nel 2012 per poi trovare cinque presenze in prima squadra nella Serie B 2013-’14.

Primo tempo di lucidità

Generale fase di studio in avvio di gara, con le due squadre impegnate a mantenere un ritmo sostenuto ma certamente non altissimo. Passano 11 minuti e già si verifica un episodio chiave. Folorunsho entra in area e Cardoselli lo stende. L'arbitro, il signor Massa, comanda un chiaro calcio di rigore e dal dischetto Montalto non sbaglia, spiazzando Russo e portando in vantaggio la Reggina.

Gli amaranto controllano il possesso palla, gestendo bene la sfera e costruendo con personalità e pazienza. La Virtus Entella non riesce, invece, ad uscire dalla propria metà campo con fluidità. La prima vera azione ospite viene registrata al 33' quando Brescianini riceve al limite dell'area da posizione perfetta per un tiro a giro sul secondo palo. La sua conclusione è impossibile da parare per Nicolas, ma il giro che prende il pallone gli permette di accarezzare il palo per poi spegnersi sul fondo.

Solo illusione ottica del gol per la Reggina al 36'. Rivas scende in contropiede sulla fascia sinistra e al momento del cross appoggia a rimorchio al centro per lo smarcato Edera. L'ala di proprietà del Torino calcia bene, ma trova solo l'esterno della rete.

Secondo tempo senza reali pericoli

La Virtus Entella prova a riaprire la partita al 59' con una buona percussione dell'appena entrato Capello. L'attaccante arriva in area dalla sinistra e tira alto non lontano dalla traversa. La Reggina, inevitabilmente, abbassa il proprio baricentro con il passare dei minuti. I biancocelesti alzano l'intensità e prendono in mano le redini del possesso palla.

Partita spezzata dai numerosi falli a centrocampo. Al 76' va vicino al raddoppio la Reggina con Okwonkwo. Palla a rimorchio in area di rigore a trovare lo smarcato attaccante. Si supera Russo con una gran parata a deviare il pallone in angolo. Alla fine dei conti gli amaranto soffrono sul finale, ma non subiscono grandissimi pericoli in area di rigore pur dovendo gestire un risultato in bilico.

Tabellino e pagelle amaranto

Reggina (4-2-3-1): Nicolas 6.5; Lakicevic 6, Cionek 6, Stavropoulos 6.5, Di Chiara 6.5 (92' Loiacono sv); Bianchi 5.5 (67' Crimi 6), Crisetig 5.5; Edera 6 (67' Liotti 5.5), Folorunsho 5.5, Rivas 5.5 (61' Denis 6); Montalto 7 (60' Orji 5.5) . A disposizione: Guarna, Plizzari, Dalle Mura, Delprato, Kinglsey, Bellomo, Petrelli. Allenatore: Baroni 6.5.

Virtus Entella (4-3-1-2): Russo; Cleur, Chiosa (57' Coppolaro), Pellizzer, Pavic; Brescianini, Nizzetto (68' Paolucci), Mazzocco (68' Schenetti); Cardoselli (76' Rodriguez) ; Brunori, Mancosu (57' Capello). A disposizione: Borra, Costa, Dragomir, Bonini, De Col, Settembrini, Morosini. Allenatore: Vivarini.

Arbitro: Davide Massa della sezione di Imperia (Moro di Schio e Della Croce di Rimini). IV uomo: Matteo Marchetti di Ostia Lido.

Marcatori: 12' su rig. Montalto (R).

Note – Partita disputata a porte chiuse come da disposizione del Governo in materia di Covid-19. Ammoniti: Montalto (R), Chiosa (E), Orji (R), Crimi (R), Di Chiara (R). Calci d'angolo: 8-5. Recupero: 0' pt, 4' st.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ReggioToday è in caricamento