Reggina, Toscano ribadisce: "Messo davanti a tutto la città e il colore amaranto"

Il tecnico è intervenuto ai microfoni della tv ufficiale del club. All'orizzonte il prossimo impegno in Serie B fissato per domenica sera quando si al Granillo

Mimmo Toscano

Giornata di riposo solo apparente in casa Reggina. La squadra oggi non si allenerà osservando un meritato riposo, ma mister Toscano e il su staff tecnico continuano a rimanere sul pezzo per preparare ogni minimo dettaglio della ripresa post sosta per le nazionali, così da farsi trovare pronti alla partita contro il Pisa.

Proprio il tema della prossima sfida casalinga è stato affrontato ampiamente dallo stesso mister Toscano. L'allenatore, intervenuto ai canali ufficiali del club amaranto, ha dichiarato: "Questa settimana è servita tanto per capire dove possiamo migliorare. Abbiamo fatto delle buone prestazione ma non i risultati meritati. Analizzare e preparare la partita contro il Pisa, questo è stato fatto negli ultimi giorni con la giusta rabbia perchè i ragazzi sono convinti che si poteva fare di più.

Il Pisa è una squadra che non molla mai e lo dimostra il pareggio in 10 a Vicenza. L'hanno scorso ha fatto il campionato di Serie B sfiorando i playoff. Conoscono la categoria, hanno un loro modo ben preciso di giocare."

La sconfitta di Empoli

"Il primo tempo abbiamo fatto discretamente bene e potevamo sfruttare meglio delle azioni a nostro favore. Nella ripresa dopo il primo gol che solitamente rimaniamo in partita, ci siamo allungati e abbiamo messo l'Empoli nel campo che volevano loro. Credo sia stata una partita equilibrata inizialmente. Le azioni più pericolose erano nostre. Non siamo stati la solita Reggina che va a prendere la squadra avversaria nella propria metà campo. Abbiamo rubato poche palle in uscita. Di grossi pericoli, però, non ne avevamo corsi. Questa è la cosa che abbiamo analizzato in settimana. Poi ci sta anche la bravura degli avversari, ci sarà un motivo se sono primi in classifica."

Gli obiettivi

"Dobbiamo pensare settimana dopo settimana senza guardare avanti o dietro. Il presente è la partita contro il Pisa. Focalizziamoci nella prossima gara che non è una partita facile dove tu devi cercare di essere la Reggina e avere la convinzione di poter fare risultato contro ogni squadra."

Gli attaccanti

"Il reparto avanzato ha lavorato meno insieme ma ci auguriamo di averlo a regime nel più breve tempo possibile. L'attacco ti sposta gli equilibri alla fine. Charpentier? Bisogna farlo crescere, viene da un infortunio importante ed è stato frenato dal lockdown."

L'importanza della piazza

"Nel momento in cui ho deciso di venire alla Reggina, io e il mio staff abbiamo messo davanti a tutto e tutti la città, il club e il colore amaranto, lavorando affinché questa città potesse arrivare ai livelli che gli competono. Abbiamo una grande responsabilità nei confronti della gente che ci tiene fortemente e soffre come noi."

Gli indisponibili

"Rivas si sta curando dal risentimento muscolare che ha avuto ad Empoli. Delprato credo si aggregherà domani del tutto. Lafferty arriverà giovedì sera."

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Guido Longo verso la Calabria, primo obiettivo: riaprire gli ospedali chiusi

  • Il Tar Calabria boccia la scelta di Spirlì, per i giudici amministrativi si può tornare in classe

  • Lavori sulla linea ferroviaria jonica, operaio muore nei pressi della stazione di Condofuri

  • Reggio e la Calabria in zona arancione da domenica 29 novembre: ecco cosa cambia

  • Ospedali e Covid, l'allarme di Amodeo: "Asp reggina impermeabile a ogni proposta"

  • Maltempo, il vento soffia su Reggio: albero si abbatte nel parcheggio del Cedir

Torna su
ReggioToday è in caricamento