menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Marco Baroni

Marco Baroni

Reggina-Pordenone, Baroni alla vigilia: “Partita pericolosa, ci sarà da soffrire"

Il mister amaranto presenta la 24esima partita di Serie B, in programma domani alle 15 direttamente al Granillo. A Reggio Calabria arrivano i decimi in classifica

Il pareggio 2-2 nel derby contro il Cosenza è ormai alle spalle. La Reggina ha ultimato la preparazione per la prossima partita di campionato e nel mirino c’è evidentemente il Pordenone e l’obiettivo di continuare ad alimentare la recente serie di risultati utili consecutivi.

La vigilia della sfida tra amaranto e neroverdi è stata impreziosita dalla conferenza stampa di Baroni. Il mister ha così presentato i prossimi 90’ e fatto il punto sui principali temi in casa Reggina.

Il Pordenone

“Sarà una partita delicata e pericolosa. Vorrei mettere l'attenzione su queste squadre che danno continuità di guida tecnica, oramai sono molti anni che lavorano insieme con lo stesso tecnico e quindi hanno qualcosa in più da questo punto di vista. Occorrerà una prestazione importante e siamo in grado di farla. Dobbiamo assolutamente giocare per vincere. Le insidie ci sono e fanno parte del fatto che loro hanno molte cose consolidate e lavorano molto bene.

Dobbiamo crescere dal punto di vista offensivo e la squadra lo può e deve fare. Abbiamo lavorato con gli esterni e possono fare molto di più. Voglio che si portino molti uomini dentro l'area avversaria, perchè attraverso la densità si fa gol. Adesso parla il campo come sempre e sarà una partita dove ci sarà da soffrire. Conosco bene il Pordenone, so dove vuole arrivare e dobbiamo fare una prestazione importante sotto tutti i punti di vista."

Troppi infortuni

“Sono delle situazioni che mi aspettavo. Quando dei giocatori non hanno avuto precedentemente continuità di prestazione e allenamenti, è chiaro che fare 2-3 partite di fila diventa un carico importante. Sono sempre settimane ravvicinate e non puoi staccare. Si sta parlando di sovraccaricati e non infortuni. Fanno parte del percorso e nel gruppo ci sono ancora giocatori che stanno cercando la migliore condizione. Qualcuno poi ha giocato tante partite e dovrebbe tirare il fiato. Non mi piace parlare di gestione, ma di chi lavora bene durante la settimana e può andare in campo.

Tranne Faty, Rossi e Gasparetto che sono alle prese con qualche fastidio, Situm dovrebbe rientrare dalla prossima settimana. Tutti gli altri sono a disposizione, anche se per qualche giocatore dobbiamo ancora verificare la disponibilità per un impiego parziale. 

In questo momento abbiamo una rosa che mi tiene assolutamente tranquillo. Se dovesse mancare qualcuno ci sono gli altri. Sono abituato a considerare i giocatori che alleno come titolari. Non mi nascondo dietro alibi e assenze. Deve essere uno stimolo in più per far bene. Ci sono delle risposte importanti perchè durante la settimana chi non gioca fa di tutto per mettermi in difficoltà ed è la cosa che io cerco."

Il derby pareggiato

“C'è del rammarico perchè la partita si poteva gestire in altro modo. Quando ti sei portato sul 2-0 in maniera meritata, ci sono state per molto tempo delle situazioni dove si può chiudere la partita. Purtroppo ci deve servire anche questo. Il fatto stesso che ci siamo buttati in avanti dopo il 2-2 lo dobbiamo fare prima.

Scelte di formazione

“Denis e Montalto dall'inizio? Praticabilissima come situazione. Quando la squadra è in grado di sostenerli, in allenamento sono situazioni che proviamo. In questo momento c'è Folorunsho che sta facendo molto bene. Possiamo farla sia dall'inizio che a gara in corso, basta modificare leggermente come servire gli attaccanti.

Non ho dubbi, ma devo fare delle verifiche domani mattina per la disponibilità dei giocatori. Le scelte le ho un po' fatte e quando hai un gruppo che si sta allenando bene sei facilitato."

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Costa degli Dei, le località d’incanto nel cuore della Calabria

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ReggioToday è in caricamento