menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Adriano Montalto in conferenza (foto Reggina)

Adriano Montalto in conferenza (foto Reggina)

Reggina, ecco Montalto: "Ho voglia di rivalsa, dobbiamo tirarci fuori da lì sotto"

Il neo attaccante amaranto si presenta in conferenza stampa. "Tutti uniti e lottare su un unico obiettivo. Ci stiamo allenando duramente per migliorare", spiega

Parole, sensazioni e buoni propositi. Le conferenze di presentazione sono un mix di tutto questo, come nell'odierno incontro con la stampa di Adriano Montalto, attaccante che arriva per risollevare un reparto a secco di gol e continuità. A lui si affidano molte speranze per il girone di ritorno di una Serie B, che per gli amaranto, non ha detto bene in termini di risultati.

In attesa di vederlo in campo già nella prossima e difficile partita di lunedì contro la Salernitana, la punta ex Bari ha così commentato il suo arrivo a Reggio e le fondamentali tematiche di campo: "Uguale se c'è un compagno di reparto o unica punta. Vengo da tanti infortuni e a Venezia ho avuto continuità. A Bari c'erano delle dinamiche e abbiamo scelto la Reggina e ho voglia di rivalsa. Mi sento bene e farò di tutto per centrare l'obiettivo. Adesso sono qui e ringrazio il direttore Taibi e Patti che mi hanno dato la possibilità di vestire questa maglia e vengo con lo spirito giusto perchè sto bene e sono veramente contento.

Il Sud - prosegue Montalto - è molto meglio rispetto al Nord, ci sono piazze molto calorose. Come infortuni ho avuto malleolo e perone a Cremona. Quest'anno mi sono allenato sempre con la squadra regolare. Problematica offensiva? Sono due giorni che mi alleno con i compagni e vedo dei compagni validi e forti. La tensione non deve andare tutto su di me. Dobbiamo essere tutti quanti uniti e lottare su un unico obiettivo. Ci stiamo allenando a mille all'ora e duramente per migliorare. 

Il gruppo? Già - aggiunge - conoscevo tanti ragazzi qui, poi Denis e Menez non c'è bisogno di presentazione. Ho sentito che c'è qualche lacuna nella squadra ma ce la metteremo tutta per uscire fuori. Baroni è un allenatore esperto che ha sempre fatto giocare la squadra e noi creiamo tanto e un attaccante potrebbe avere tante occasioni. Con Nicolas mi trovo sempre bene e ci siamo sentiti anche con Loiacono prima di venire qui. Abbiamo un rapporto di stima tra di noi.

Ci sono queste pressioni ma dobbiamo stare tranquilli e lavorare - conclude l'attaccante - dandoci una mano anche da fuori. Anche noi tesserati non di Reggio dobbiamo lottare per la Reggina. Obiettivo personale? Salvarci, poi si vedrà. Dobbiamo tirarci fuori da lì sotto e abbiamo tutte le condizioni per farlo."

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Nasce la "Fede Reggina", gioiello ispirato al lungomare Falcomatà

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ReggioToday è in caricamento