menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Da sinistra, Ivan Lakicevic e Nicolas Andrade (foto Reggina)

Da sinistra, Ivan Lakicevic e Nicolas Andrade (foto Reggina)

Reggina, la presentazione di Nicolas e Lakicevic: "Questa squadra deve giocare i playoff"

Prime parole per i due acquisti del mercato invernale. Il terzino serbo ha espresso le sue speranze di piazzamento. Per il portiere "la mentalità c'è, manca un po' di cattiveria"

Mercato attento e ponderato per la Reggina, che al momento giusto va ad inserire pedine interessanti e funzionali al progetto tecnico di Baroni. Le trattative hanno consegnato agli amaranto due rinforzi di ottimo valore, come il portiere Nicolas ed il terzino Lakicevic.

Due dei primi tre nuovi acquisti (l'altro risponde al nome di Micovschi già presentato e in campo contro il Lecce) si sono recati nella sala stampa dello stadio Oreste Granillo per rilasciare le prime dichiarazioni ufficiali da giocatori della Reggina. Grande attenzione per scoprire le sensazioni di due elementi che vanno ad impreziosire la rosa amaranto.

Le parole di Nicolas

"La squadra mi ha colpito molto perchè abbiamo fatto una gran partita contro il Lecce. Purtroppo ci sono stati due episodi che ci sono girati male ma la Reggina mi ha convinto tanto. A Reggio mi sono trovato bene, è una bella piazza. Il calore delle persone mi è piaciuto. Ci sono già dei leader ma io ci sarò sempre per la squadra e mi metto a disposizione per fare più punti possibili.

Contro il Lecce - prosegue il portiere - ho avuto pochi tiri in porta perchè la squadra ha lavorato davvero compatta. Parlo tanto, do' una mano alla squadra e so giocare da dietro. Ci vuole tanta esperienza e calma in Serie B. All'inizio della mia carriera ho giocato tanto, poi all'Udinese ho trovato poco spazio. Sono voluto venire qua per dimostrare e mettermi in gioco.

La situazione di classifica? Da questo momento si esce senza farsi abbattere. L'importante è non abbassare mai la testa. Abbiamo fatto una gran partita. La mentalità c'è, manca forse un po' di cattiveria. Se guardiamo le statistiche abbiamo fatto il doppio di loro. Dobbiamo continuare a lavorare e possiamo fare molti più punti.

Subito in campo contro il Lecce? Facile trovare affinità con la difesa perchè l'hanno reso semplice loro. Parlo molto e poi con Cionek ci conoscevamo già. Mi hanno dato tutti una mano e diventa tutto più facile. Nello spogliatoio mi hanno accolto benissimo.

Contratto fino a fine stagione? Sei mesi, ovvio se faccio bene - conclude Nicolas - insieme alla squadra, può succedere di tutto. Io mi trovo benissimo e vorrei rimanere."

I commenti di Lakicevic

"Conosco questo campionato, ho giocato nel Venezia e mi piace tanto l'Italia. In questa squadra c'è qualità e mi piace il lavoro del mister. Per me è molto importante essere alla Reggina per la mia carriera, è un grande club e la maglia amaranto è grande onore e responsabilità. Voglio ringraziare tutte le persone del club, sono stati bravissimi. Credo che questa squadra a fine campionato deve giocare i playoff.

La mia famiglia importante per la scelta? Per me c'è grande supporto. Questo mio successo è anche di tutti loro, voglio ringraziare anche i miei amici. Tanti assist in carriera? Sono un giocatore che gioca con il cuore, dare sempre il massimo in allenamento e partita. Ho tanta corsa e voglio fare sempre cross, mi piace quando attacchiamo.

Sono convinto - prosegue Lakicevic - che sabato facciamo tre punti, ha la qualità questa squadra per una vittoria. La partita è difficile ma giochiamo per vincere. Ho fatto due allenamenti e sono stato senza squadra per due-tre mesi. Piano piano, anche se non c'è molto tempo, sono pronto.

Difesa a tre o quattro? In Italia ho giocato anche a tre, ma in Serbia solo a quattro e mi piace più così. Mi piace il lavoro del mister e sono convito che faremo belli risultati in questo campionato. Com'è nata la trattativa? Mi voleva il Venezia poi il mercato è finito e sono rimasto senza squadra. Mi piace tanto che adesso sono venuto alla Reggina che è un club storico e molto famoso in Serbia. Sono molto felice"

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Nasce la "Fede Reggina", gioiello ispirato al lungomare Falcomatà

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ReggioToday è in caricamento