Sabato, 16 Ottobre 2021
Sport

Chi è Amione: il prossimo difensore della Reggina

Il giovane giocatore argentino firmerà a breve il contratto che lo legherà agli amaranto. Di proprietà dell’Hellas Verona, è un classe 2002 utilizzabile sia da centrale che come terzino

Ultimi giorni di mercato e ultimi ritocchi a quella che sarà la rosa definitiva per la stagione 2021-’22. Il più in entrata sembra fatto per la Reggina, che comunque ha la volontà di puntellare il gruppo a disposizione di Aglietti con alcuni innesti giovani e promettenti, in grado di aumentare la possibilità di ricambi e magari poter rappresentare i pilastri del futuro. In tale ottica si può facilmente inquadrare Bruno Amione, il prossimo nome in lista da ufficializzare.

A breve dovrebbe arrivare la formalizzazione dell’affare, ma è ormai tutto fatto per il passaggio di Amione dall’Hellas Verona alla Reggina con la formula del prestito. Non resta quindi che dare un occhiata al profilo completo del giocatore.

Le caratteristiche

Come detto, si tratta di un giovane con una carriera tutta da scrivere davanti a sé. Nato il 3 gennaio 2002 a Calchaquí - nella provincia di Santa Fe - in Argentina, Amione è un 19enne in grado di spaziare su tutte le zone della difesa. Centrale come ruolo naturale, ha giocato e può essere utilizzato anche come terzino sia a destra che a sinistra. Quest’ultima posizione risulta la più ricoperta nell’ultimo periodo, sempre e comunque in una difesa a 4.

La carriera

I primi passi di Amione nel calcio ci portano ovviamente nel suo Paese, l’Argentina. Rimanendo ai colori dell’albiceleste, il centrale difensivo ha anche vinto per due volte - con l’Under 15 e con l’Under 17 - il titolo di campione del Sud America. 

Il 2019 rappresenta il suo anno in termini di visibilità. Inserito nella prestigiosa lista “Next Generation 2019” dal giornale inglese The Guardian – che annovera i 60 principali talenti del futuro nel mondo del calcio – ha giocato a Cordoba con il Belgrano. Qui è arrivato il grande esordio in Primera Division, massimo campionato argentino, nel 2020. Otto presenze dopo, viene scoperto e portato in Italia dall’Hellas Verona, che lo scorso ottobre lo piazza subito in Primavera. Sette presenze nell’Under 19 e diverse convocazioni da aggregato alla prima squadra in Serie A nella passata stagione fanno di lui un profilo certamente interessante che, però, necessità di una squadra che gli dia continuità per poter sbocciare definitivamente ad alti livelli.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Chi è Amione: il prossimo difensore della Reggina

ReggioToday è in caricamento