Mercoledì, 22 Settembre 2021
Sport

Chi è Hetemaj, l’acquisto di spessore per la Reggina

Gli amaranto hanno definito l’operazione che porta all’esperto giocatore classe 1986. All’ombra del Granillo arriverà da svincolato, dopo la precedente parentesi al Benevento nella scorsa Serie A

Perparim Hetemaj (foto da VeronaSera)

Il calciomercato è entrato nel vivo. Luglio sta per terminare e già si conosce il calendario della prossima Serie B. In parole povere: il tempo stringe. Bisogna portare a termine la costruzione delle rose e la Reggina, nonostante tutto, è a buon punto. La dirigenza amaranto lavora da tempo ad un rinforzo di spessore a centrocampo e adesso il nome giusto sembra essere quello di Perparim Hetemaj. 

Pronto a firmare un contratto fino al 30 giungo 2022, il centrocampista classe 1986 è svincolato dopo aver chiuso l'esperienza Benevento. Con i giallorossi ha dovuto subire l’amaro gusto della retrocessione in Serie B nella passata stagione, ma il suo profilo, fatto di grande esperienza e ottime doti da metronomo, l’hanno fatto presto diventare un pezzo pregiato del calciomercato cadetto e la Reggina si può ormai dire pronta ad accoglierlo al Granillo dopo aver battuto la concorrenza.

Eccoci arrivati, dunque, ad un punto della trattativa in cui mancano solo visite mediche e firma, prima di lasciare spazio all’inserimento nel gruppo amaranto. Momento perfetto per la consueta rassegna al profilo completo del prossimo nuovo giocatore amaranto.

Caratteristiche tecniche

Hetemaj è nato a Skënderaj nell'attuale Kosovo il 12 dicembre 1986, ma è di nazionalità finlandese. A 34 anni il suo ruolo risulta ormai definito da tempo. Siamo, infatti, davanti ad un centrocampista centrale tutto grinta e sostanza. Raramente è stato utilizzato da trequartista o come mezzala sinistra. Il 4-4-2 di Aglietti lo porterà con estrema facilità ad inserirsi nei due in mezzo. Tutto da scoprire l’eventuale compagno di reparto titolare, ma le sue caratteristiche si sposano apparentemente bene con il più mobile Bianchi.

Peculiare l’incrocio tra la Reggina e la famiglia di Hetemaj. Il fratello Mehmet ha già indossato la maglia amaranto. Era la stagione 2013-’14, per un impiego totale di 31 partite e 2 assist tra Serie B e Coppa Italia.

Carriera tra Grecia, Olanda e Italia

I primi passi di Hetemaj da calciatore si registrano inevitabilmente in patria, ai finlandesi del HJK Helsinki. La prima grande svolta risale al 2006-’07, annata in cui riesce ad esordire addirittura in Champions League (4 presenze e 1 assist) ma lasciando casa e trovando squadra in Grecia all’Aek Atene. 

L’avventura ellenica di Hetemaj, pur durando fino al 2009, non decolla mai. 29 presenze dopo, sceglie di cambiare nuovamente Paese, accasandosi al Twente in Olanda, ma anche qui si tratta di un buco nell’acqua con 1 sola presenza e le valige in mano già nel mercato invernale del 2009. Il posto giusto per il finlandese è l’Italia, con prima tappa Brescia e l’esordio in Serie B. Dalla cadetteria passa subito con le rondinelle in Serie A ed è qui che trova continuità di rendimento e presenze. 30 partite, 2 gol e 3 assist in massima serie lo mettono definitivamente in mostra. 

Come spesso accade, prima o poi, se ti trovi nel posto giusto e al momento giusto scatta la storia d’amore. Per Hetemaj la dolce metà calcistica è il Chievo che lo porta al Bentegodi nel 2011. È la pagina più bella della sua carriera. Sempre in Serie A per 8 stagioni consecutive fino al 2019. Una maglia gialloblu quasi cucita addosso e impreziosita da 249 partite, 6 gol e 15 assist. Dai numeri si evince la concretezza del gioco del finlandese, senza fronzoli ma occupandosi del fondamentale lavoro in mezzo al campo dove c’è da battagliare e recuperare palloni sporchi.

La bellissima storia con il Chievo viene interrotta nell’estate del 2019. Hetemaj saluta e passa al Benevento, scendendo in Serie B e inanellando 33 fondamentali presenze per la promozione dei campani in A. Un traguardo fantastico che va ad impreziosire la bacheca del finlandese, ma che viene bilanciata in negativo dalla retrocessione concretizza nell’ultima annata. Una stagione dove il centrocampista ha giocato 31 partite e 2 assist.

Esperto, già pronto e in grado di dare sostanza in un ruolo che non sarà sotto i riflettori dell’attenzione, ma serve come il pane per ottenere risultati importanti. L’acquisto di Hetemaj appare più che corretto per rinforzare concretamente la Reggina nella zona nevralgica del campo.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Chi è Hetemaj, l’acquisto di spessore per la Reggina

ReggioToday è in caricamento