Reggina in B, Ghirelli: “Conviene aspettare qualche giorno in più, il futuro è roseo”

Intervenuto a Rtv, il presidente della Lega ha nuovamente ribadito la posizione positiva degli amaranto in ottica salto di categoria. "Il consiglio federale è il dominus della situazione", ribadisce

Francesco Ghirelli

L’attesa continua e il 20 maggio è già una data cerchiata in rosso sul calendario. In quel giorno il calcio italiano avrà le idee più chiare, con la Serie C pronta a conoscere il proprio destino in relazione all’attuale stagione. La Reggina, ovviamente, si aspetta di veder confermata la proposta della Lega Pro riguardo la promozione in Serie B dopo lo stop del campionato.

Il presidente Francesco Ghirelli ha chiarito la situazione in un’intervista ai colleghi di Rtv, tranquillizzando ulteriormente la tifoseria amaranto su un salto di categoria che ormai è solo questione di tempo: “Il consiglio federale è il dominus della situazione, noi abbiamo un potere di proposta. Abbiamo deciso di bloccare il campionato perché i 60 medici ci hanno detto che non c’è la possibilità di garantire la salute, non abbiamo le strutture per le operazioni che potrebbero fare in Serie A. La Serie C ha una specificità di un campionato, è diverso da come si ragiona in A.

I tifosi della Reggina possono già festeggiare la promozione? Dopo il 20 maggio, adesso calma. Hanno aspettato tanti anni - prosegue Ghirelli - conviene aspettare qualche giorno in più. Gallo ha fatto un bellissimo campionato, ha avuto un grande vantaggio. Mimmo Praticò ha rischiato la propria azienda per tenere in piedi la Reggina e quando c’è una grande esaltazione bisogna ricordarsi di chi ha tenuto in piedi la baracca. Lui l’ha fatto con molto cuore. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il futuro della Reggina è roseo, sono felice da questo punto di  vista ma mi dispiace che vada via perché ha una grande storia ed è una grande piazza ma è giusto che faccia il suo percorso. Le auguro tutto il bene possibile, perché ha sofferto da tanti anni e - conclude il presidente - potrà portare in Serie B e in A l’entusiasmo di un popolo fiero come quello reggino e calabrese.”
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Fiamme gialle rompono una "Catena di Sant'Antonio" truffaldina: scatta sequestro

  • Movida, assembramenti e rischio Covid: il questore chiude un bar del centro per 5 giorni

  • La "scuola mafiosa" di Peppe Crisalli al figlio: "Quando si picchia, si picchia subito"

  • Sigilli della Squadra mobile a bar e aziende riconducibili alle cosche Rosmini e Zindato

  • "Cemetery boss", i nomi degli arrestati: c'è anche il dirigente dei servizi cimiteriali

  • Le mani della 'ndrangheta sul cimitero di Modena e sugli appalti edili in città

Torna su
ReggioToday è in caricamento