Sport Centro / Via Erminio Bercarich, 4

Reggina-Reggiana, Baroni in conferenza: “Bisogna avere una testa che va a 100 all'ora"

Domani alle 14 la partita inserita nella 34esima giornata di Serie B. Amaranto con il sogno playoff. Per il tecnico: “Passa tutto da noi nel momento in cui non sbagli niente"

Marco Baroni

Tempo di parole, di quelle che fotografano ottimamente il momento e danno degli interessanti spunti sulla prossima partita in programma. Si tratta, ovviamente, delle dichiarazioni di Marco Baroni in conferenza stampa alla vigilia di Reggina-Reggiana.

La sfida del Granillo – da giocare a partire dalle ore 14 – potrebbe rappresentare l’ultimo atto per la conquista dell’ormai scontata e formale salvezza amaranto. Se il risultato sarà estremamente positivo e dagli altri campi arriveranno notizie confortanti, l’obiettivo si potrà spuntare. Il sogno, poi, dei playoff può essere alimentato solo attraverso le vittorie, quindi la partita contro la Reggiana deve essere letta come uno spartiacque sul doppio fronte. Alla vigilia, mister Baroni presenta così la gara in questione: "Tutti si giocano molto in questa partita. Fa parte della fine del campionato e non dobbiamo temere questo. Da parte nostra occorrerà una prestazione eccellente, perchè incontriamo una squadra che sta bene e ha dinamicità. Devo dire che sarà sicuramente complicato, servirà una gara di grandissimo livello. Di questo ne sono certo."

Possibile stop della Serie B

“Dispiace perchè c'erano delle regole condivise da parte di tutte, ma come sempre avviene qualcosa viene cambiato. Qualche squadra è stata penalizzata in questo, ma sono cose che non mi riguardano. Io penso al campo. L'eventuale sosta influirà? Da parte mia no, se ho tempo di lavorare in più non è un problema, non può limitare e frenare la condizione psico-fisica di una squadra. Sono alibi, per me non contano niente."

Salvezza aritmetica e sogno playoff

“Non mi piace parlare di impegno legato all'obiettivo. Io pretendo il massimo anche nelle amichevoli. Non credo in quelli che fanno una preparazione per una sfida o un obiettivo. Conta quello che hai fatto e in questo momento bisogna avere una testa che va a 100 all'ora e se hai messo anche lavoro puoi raggiungere traguardi importanti. Passa tutto da noi nel momento in cui non sbagli niente."

Scelte di formazione

“Folorunsho ed Edera insieme? Oltre a lavorare sul campo guardo alla testa dei giocatori perchè non devono pensare che spostandosi a destra o a sinistra può cambiare la prestazione. Una cosa è certa: non metterò mai un calciatore in una posizione in campo non congeniale. Edera deve avere corsa nelle due fasi e possono giocare entrambi, ricoprendo dei ruoli. Anche Folo ha giocano nell'esterno a volte, l'importante è centrare la prestazione con la testa. Molto probabile che scendano in campo insieme domani.

Spesso sono i calciatori che fanno la formazione iniziale. Chi non parte subito e va dentro è una risorsa più importante di chi inizia. Nell'ultima mezz'ora cambiano i risultati. Rivas? Da quando sono arrivato ho puntato molto su di lui in diversi ruoli. Ha dinamicità e corsa e sarà molto utile in queste partite. Chiaro che è andato dall'altra parte del mondo ed è rientrato frastornato e gli ho anche dato il tempo giusto per rimettersi. Quando non è in perfette condizioni va anche a rischio. Lo potevamo fare e poi sono molto attento a certi equilibri. Lui ha avuto la gratificazione della Nazionale, qui è rimasta gente che ha sudato e ho premiato chi ha lavorato"

Tifosi allo stadio

“Auguro principalmente ai nostri tifosi di tornare allo stadio, perchè una partita senza pubblico è qualcosa di terribile. Qui a Reggio Calabria tutti conosciamo la passione e l'amore che questa gente sa dare alla squadra e spero che il ritorno avvenga il prima possibile."

Indisponibili

"A parte Lakicevic squalificato, oggi Menez non si è allenato per un problemino al ginocchio. Va valutato anche Dalle Mura. Poi anche Micovschi e Petrelli con un leggero affaticamento."

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Reggina-Reggiana, Baroni in conferenza: “Bisogna avere una testa che va a 100 all'ora"

ReggioToday è in caricamento