menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Marco Baroni (foto Reggina)

Marco Baroni (foto Reggina)

Reggina-Salernitana, Baroni alla vigilia: "Non dobbiamo sbagliare prestazione"

Conferenza stampa in vista della prima partita del girone di ritorno. Domani la sfida, che per il tecnico è una "partita complicata, noi si gioca sempre per i tre punti"

Sbagliare non è più contemplabile, lo dice la classifica e soprattutto quella marea di punti lasciati per strada durante il girone d'andata. La Reggina, attualmente in zona playout, deve provare ad ottenere il massimo già da domani contro la Salernitana.

Gli amaranto possono fare risultato anche se davanti hanno una corazzata come la terza della classe. Dimostrato in più occasioni di tenere testa ed essere anche superiori a molte squadre, adesso la Reggina deve necessariamente fare risultato. Lo sa benissimo Baroni, che in conferenza ha così presentato l'incontro di domani: "Partita complicata, noi si gioca sempre per i tre punti. La squadra non è mai andata in campo per un risultato diverso, fatto delle buone prestazioni. A Frosinone abbiamo fatto 70 minuti importanti, poi diverse situazioni ci vengono a penalizzare e non portiamo in fondo la vittoria. Menez? Pretendo di più da lui perchè può. Mi è piaciuto l'atteggiamento di Frosinone e deve fare questo. Se va in campo deve essere una risorsa dal punto di vista della prestazione, tecnico e di come si pone nella partita."

Il mercato

"Non voglio parlare molto. La sessione è ancora aperta, ma abbiamo fatto delle scelte che spettano a me. Mercato difficile perchè migliorarsi non è facile a gennaio. Stiamo cercando di portare dei profili giusti, motivati e con qualità. Fino ad ora gli innesti che sono scesi in campo a Frosinone hanno fatto bene. Si lavora a testa alta. Più pressione nei mie confronti? La responsabilità quando un tecnico prende una squadra in corsa con le difficolta che sappiamo, si vive di questo. Ci devono essere, altrimenti non è il nostro lavoro. Non me le assumo adesso, ma nel momento in cui ho preso questo incarico. C'è sempre più convinzione."

Le mancate vittorie

"Parto dalle prestazioni e non mi stancherò di ripeterlo. Siamo tutti figli dei risultati, è una componente fondamentale. Poi so che senza prestazioni importanti non arrivano risultati.  Abbiamo dimostrato che possiamo giocarcela con tutti. Voglio una squadra che produca calcio, con spirito combattivo. Dobbiamo invertire questa cosa degli ultimi 15 minuti, lo dobbiamo fare con i cambi che ci possono dare una mano che con le cinque sostituzioni devi cambiare o rimanere in partita sia dal punto di vista fisico che mentale. Stiamo lavorando verso questa direzione. Sono concentrato ma non preoccupato.

Bisogna gestire meglio le partite. Stiamo cercando di non andare bassi a difenderci, lo facciamo bene fin quando la squadra riesce a correre in avanti. Non si può fare questo per 90' e si può migliorare in fase di gestione, si deve recuperare anche con il pallone. Se lo dai velocemente agli altri come avviene a fine partita, poi questa palla ti ritorna pericolosa. Dobbiamo passare attraverso questa situazione qua. Avere la possibilità di levare la parola titolari e riserve. Ci sono 20 giocatori con la stessa importanza, anzi ancora di più chi entra."

Gli assenti

"Tasto più dolente, valuterò bene delle situazioni nell'ultimo allenamento. Abbiamo molte partite ravvicinate e se alcuni giocatori non sono al 100% giocano altri. Metteremo in campo quelli che stanno bene e mi danno più garanzie, non mettendo a rischio chi è in pericolo infortuno."

I nuovi arrivati

"Montalto, Edera, Crimi e Petrelli? Tre sono della partita domani con certezza. Petrelli purtroppo è arrivato e si porta dietro una distorsione e ancora non sta completamente bene, quindi non potrà esserci per qualche altra settimana. In questi giorni ha svolto un lavoro differenziato. Gli altri hanno grandi possibilità di iniziare dal 1'. Domani metteremo in campo una squadra che vuole fare una prestazione importante contro una Salernitana forte che ha una sua identità. Non è là davanti per caso, non dobbiamo sbagliare prestazione."

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ReggioToday è in caricamento