Reggina, è Antonio Tempestilli il nuovo responsabile del settore giovanile

L'ex calciatore si occuperà del Centro Sportivo Sant’Agata e del calcio femminile, oltre ovviamente al vivaio. Il dirigente sarà presentato nella conferenza stampa di martedì 26

Un campo del Sant'Agata

Annuncio ufficiale che colora la giornata di amaranto. La Reggina, pronta a puntare con forza su un settore giovanile voglioso di tornare ai grandi fasti di un tempo, ha nominato Antonio Tempestilli nuovo responsabile di vivaio, centro sportivo Sant'Agata e calcio femminile. 

Il neo dirigente amaranto va ad arricchire l'organigramma societario con una figura d'indubbio valore tecnico e pronta a trasmettere tutta la sua esperienza ai ranghi della Reggina. Classe '59, l'ex calciatore ha militato tra le fila di Roma, Inter e Como. La carriera da allenatore l'ha, invece, visto protagonista sempre ai giallorossi nei giovanissimi.

La Reggina, nell'annunciare la grande novità per il settore giovanile, ha reso noto che Tempestilli verrà presentato agli organi d'informazione in una conferenza stampa fissata per martedì 26 maggio alle ore 10 direttamente allo stadio Oreste Granillo. Considerata la pandemia da coronavirus e le regole da rispettare, l'incontro si terrà in Tribuna Vip e non in sala stampa, dove giornalisti, operatori e fotografi, dovranno presentarsi muniti di dispositivi di protezione.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Grazie a tali decisioni, il grande progetto del presidente Gallo continua a fortificarsi sempre di più. Per essere competitivi ad ottimi livelli in prima squadra serve sempre una base di settore giovanile ben organizzata e puntare su un responsabile esperto e con tanti anni nel calcio già alle spalle rappresenta una chiara volontà di fare sul serio e aspirare a grandi traguardi. La speranza è quella di veder presto uscire dal Sant'Agata giocatori pronti ai palcoscenici più prestigiosi del pallone.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Fiamme gialle rompono una "Catena di Sant'Antonio" truffaldina: scatta sequestro

  • Movida, assembramenti e rischio Covid: il questore chiude un bar del centro per 5 giorni

  • La "scuola mafiosa" di Peppe Crisalli al figlio: "Quando si picchia, si picchia subito"

  • Sigilli della Squadra mobile a bar e aziende riconducibili alle cosche Rosmini e Zindato

  • "Cemetery boss", i nomi degli arrestati: c'è anche il dirigente dei servizi cimiteriali

  • Le mani della 'ndrangheta sul cimitero di Modena e sugli appalti edili in città

Torna su
ReggioToday è in caricamento