Verso Reggina-Spal, Toscano: "Dobbiamo accorciare i tempi della nostra crescita"

Le parole del tecnico amaranto in conferenza stampa alla vigila della sesta giornata di campionato. Al Granillo arriva la squadra di Ferrara. Fischio d’inizio alle ore 15

Mister Mimmo Toscano

Concentrazione, attenzione e uso intelligente delle energie. Semplici quanto fondamentali le regole da seguire per farsi trovare sempre pronti ad ogni tappa del tour de force che la Reggina sta affrontando. Una partita dopo l’altra, con il medesimo obiettivo: vincere e mettere in campo il proprio gioco.

I tratti distintivi dell’anima della Reggina secondo Toscano li conosciamo bene e dovranno essere portati avanti anche nella difficile partita di domani, quando la Spal si presenterà al Granillo. Lo stesso allenatore amaranto ha presentato la gara in conferenza stampa da remoto.

La partita di domani

“Credo che per tutti sia un tour de force non solo per noi. Sappiamo l'importanza della gara perchè affrontiamo una squadra che l'anno scorso militava in Serie A. Le nostre sono qualità importanti e possiamo mettere in grossa difficoltà la squadra. Per noi è un test importante per capire cosa vogliamo fare e a che punto siamo. 

Le difficoltà ci sono in ogni partita. La Reggina ha dimostrato di voler vincere le partite come succederà domani. Sappiamo le loro qualità in determinati qualità in determinati reparto. Sappiamo anche come possiamo fare male agli avversari. Qualcosa in più dobbiamo mettere se vogliamo portare a casa più vittorie. Dobbiamo pensare che non siamo una neopromossa. Oggi il campo dice che te la puoi giocare con tutti crescendo e mettendoci qualcosa in più. La squadra ha ampi margini di miglioramento, ma bisogna concentrarsi sulla partita di domani che è una gara che ti potrà dire tanto della tua forza e dove puoi arrivare a prescindere dal risultato.

Mi fa piacere rincontrare Marino che è stato mio compagno di squadra. La Spal nel reparto avanzato ha tanta qualità. Tutti hanno pregi e difetti. Spero che sia una bella partita come quelle della Reggina fino ad ora e che si possa portare a casa la vittoria che ci è sfuggita in queste gare tranne contro il Pescara. Solo facendo qualcosa in più possiamo aumentare le probabilità di arrivare al successo." 

Le assenze e le scelte di formazione

“Cionek, Menez, Rivas e Guarna sono disponibili. Si sono allenati con noi oggi e ieri. Faty ha avuto una lesione muscolare e aspettiamo i tempi di recupero. Vasic si è riposato oggi. Plizzari sta aspettando il secondo tampone. Deprato o Rossi? L'unico dubbio che ho lo scioglierò domani mattina. Menez tornerà in campo dal primo minuto. Bellomo? Sta facendo bene il ruolo che gli è stato assegnato. Abbiamo avuto la difficoltà di perdere Rivas per diverse giornate e per le alternative eri costretto a rinunciarsi se volevi un giocatore più fisico. Aspettiamo il rientro di Rivas per poter scegliere di partita in partita. Lafferty? Rispetto agli altri ha avuto due impegni con la nazionale, poi è tornato con un risentimento all'adduttore. Sta crescendo ed è un ragazzo che da' il suo contributo."

La Coppa Italia

“Abbiamo messo alle spalle le partite di Coppa che ci ha dato indicazioni su quei calciatori che stiamo cercando di portarli al livello degli altri dal punto di vista fisico. La squadra ha fatto una buona prestazione contro il Bologna. Il sistema di gioco è uguale, cambiano le caratteristiche degli interpreti. Normale che sono diverse. L'atteggiamento e i concetti sono sempre uguali."

Il rendimento di squadra

"In queste cinque partite abbiamo incontrato la Salernitana secondo in classifica, il Pordenone che l'anno scorso ha fatto un campionato importante. Abbiamo fatto tanti test superati per la prestazione, ma poi sei rammaricato perchè non ha raccolto la vittoria. Dobbiamo cercare di capire e lavorare su cosa ci può portare ad arrivare alle vittorie che meritiamo continuando con la nostra identità perchè solo così puoi dare costanza di prestazione. Se ci credi di più a volte le partite te li porti dalla tua parte. Siamo usciti da Pordenone imponendo il nostro gioco. 

Queste cinque-sei gare hanno dato la consapevolezza di essere una squadra di valore con margini di miglioramento. La squadra è consapevole. Questo è un percorso normale. Dobbiamo accorciare i tempi della nostra crescita."

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il Tar Calabria boccia la scelta di Spirlì, per i giudici amministrativi si può tornare in classe

  • Coronavirus, la Calabria resta in zona rossa: nuova ordinanza del ministro Speranza

  • Il pm Musolino boccia i commissariamenti: "Fallimento a tutto tondo"

  • 'Ndrangheta, sigilli alla "Pescheria del viale" e ai conti di Alfonso Molinetti e dei familiari

  • Un malore stronca un anziano sul centralissimo Corso Garibaldi

  • Birre al bergamotto e all’estratto di olive conquistano il palato e fanno bene alla salute

Torna su
ReggioToday è in caricamento