Sport

Teramo-Reggina, la probabile formazione amaranto: prende quota il turnover

Seconda gara in stagione per la squadra di Toscano, dopo l’esordio in B contro la Salernitana concluso sull’1-1. Domani al Granillo si giocherà il secondo turno di Coppa Italia

Enrico Guarna

Preparazione ridotta e ristretto numero di amichevoli causa limitazioni dovute al Covid-19, impegni ravvicinati e rosa ampia. Quattro fattori che declinati in chiave Reggina fanno pensare che il turnover possa essere l’arma utilizzata da mister Toscano per la partita di Coppa Italia contro il Teramo. Gli amaranto, infatti, giocheranno domani alle 14 direttamente sul prato verde del Granillo per il secondo turno del torneo e potrebbero effettuare una serie di cambi in formazione.

La stagione è finalmente iniziata e gli amaranto si sono ben comportati nell’esordio in Serie B. L’1-1 contro la Salernitana ha rappresentato un notevole punto di partenza su cui porre le basi del futuro. L’annata è lunga e gli impegni tanti, dunque Toscano dovrà ponderare costantemente le scelte e gestire correttamente le energie mentali e fisiche dei propri giocatori. Ecco che quattro giorni dopo la sfida di Salerno e a meno tre dal match casalingo con il Pescara, la Reggina in Coppa Italia contro il Teramo potrebbe affidarsi al più classico dei turnover.

Le convocazioni

Prima di scendere nei particolari delle possibili scelte di formazione, andiamo a visionare la lista di giocatori convocati da Toscano per la sfida:

  • Portieri: Farroni, Guarna, Plizzari.
  • Difensori: Cionek, Delprato, Di Chiara, Gasparetto, Liotti, Loiacono, Peli, Rolando, Rossi, Stavropoulos.
  • Centrocampisti: Bianchi, Crisetig, Faty, Folorunsho, Mastour.
  • Attaccanti: Bellomo, Denis, Lafferty, Ménez.

In lista non figurano lo squalificato De Rose e gli indisponibili Bertoncini, Charpentier e Rivas.

La probabile formazione

Arriviamo al tanto atteso momento in cui si cerca di azzeccare qualche scelta di Toscano. Difficile dirlo con certezza, ma è chiaro come sia lecito aspettarsi qualcosa di diverso rispetto a Salerno. In porta potrebbe figurare Guarna e non Plizzari, così come Delprato e Stavropoulos sono indiziati speciali per prendere il posto di Rossi e Loiacono, vicino a Gasparetto. Difficile, invece, vedere subito in azione dal primo minuto il nuovo arrivato Cionek.

Capitolo esterni aperto da Peli e Di Chiara, entrambi candidati per una maglia da titolare nelle rispettive fasce di competenza. In mezzo al campo Faty e Folorunsho potrebbero fare lo stesso. Stando al 3-4-1-2, sulla trequarti Mastour è ipotizzabile come cambio di Bellomo. In attacco sembra inevitabile che uno tra Denis e Menez debba svolgere uno “straordinario”, con Lafferty verso la prima da titolare.

Probabile formazione amaranto: Guarna; Delprato, Gasparetto, Stavropoulos; Peli, Faty, Folorunsho, Di Chiara; Mastour; Denis, Lafferty.  

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Teramo-Reggina, la probabile formazione amaranto: prende quota il turnover

ReggioToday è in caricamento