Novità in casa Reggio Bic: conclusi gli accordi con Rañales, Billi e La Terra

La squadra di basket in carrozzina guidata da coach Cugliandro potrà contare sui tre atleti durante il quadriennio 2020-2024. Obiettivo "creare un gruppo giovane" per l'allenatore

La Reggio Bic in allenamento

Godersi il glorioso presente con l'ambizione di non volersi accontentare. Con lo spirito giusto di chi pensa sempre in grande, la Farmacia Pellicanò Reggio Bic guarda avanti iniziando a progettare il futuro ed in particolare il prossimo quadriennio. Proprio dal 2020 al 2024 sono stati conclusi gli accordi con i tre atleti Adrian Rañales, Alessio Billi e Andrea La Terra.

Costruire i pilastri e far fruttare la loro permanenza in terra reggina rappresenta una notizia più che gradita per una squadra promettente e pronta a farsi le ossa in Serie A. Le novità odierne vanno ad affiancarsi al rafforzato legame con Dmitrijs Rukavisnikovs, pronto per la sua quinta stagione consecutiva con la Reggio Bic e la sempre solida presenza del capitano Ilaria D’Anna. 

Le parole

Il lavoro di preparazione per la nuova annata continua e in occasione dell'annuncio dei nuovi accordi con i tre giocatori, coach Cugliandro ha rilasciato una dichiarazione. "Quando abbiamo ricevuto la comunicazione dalla Federazione Italiana Pallacanestro in Carrozzina di essere stati ammessi alla serie A per la nuova stagione agonistica, è nata da subito l’idea - rivela l'allenatore - di creare un gruppo giovane che potesse fare esperienza in questa prima stagione, necessaria per crescere sia dentro che fuori dal campo, provando ad arrivare ancor più pronti nella stagione che verrà, magari con l’aggiunta di qualche ulteriore innesto avente già consolidata esperienza. È per questo motivo che abbiamo da subito concluso accordi fino al 2022 sia con Cardoso che con Ivanov e fino al 2024 con il giovanissimo giocatore di interesse nazionale Alessio Billi, il punti 3.0 Andrea La Terra e con Adrian Rañales atleta spagnolo che, sono convinto, diventerà un top player del nostro campionato."

Impossibile non raccogliere tutta l'emozione dello spagnolo Rañales, che dopo la decisione del contratto ha spiegato: “Ho firmato per Reggio Calabria perché è una squadra che soddisfa tutte le mie esigenze, voglio crescere e qui c’è un buon progetto sportivo. Questi primi mesi li ho vissuti molto bene nonostante le circostanze del Covid, sono arrivato in una bellissima città in cui c’è sempre bel tempo, poi la gente mi ha accolto come fossi da subito un membro della famiglia e questo è stato molto bello. Per me il modo di allenarsi è molto importante e in questo il coach sa molto bene di cosa ha bisogno la squadra, adatta ogni esercizio alle qualità di ogni giocatore, aumentando così le potenzialità di ognuno, poi mi fa molto piacere di aver trovato giovani atleti con voglia di imparare e soprattutto bravi ragazzi, con una mentalità di squadra che è l’arma più importante che una squadra possa avere.

Appena arrivato - conclude l'atleta - mi sono sentito a casa, mi piace il progetto, il modo in cui vuole giocare l’allenatore e le aspirazioni per il futuro, poi non posso non nominare il presidente e capitano Ilaria D’Anna e l’allenatore Antonio Cugliandro, sono loro i grandi autori della mia felicità, trattandomi come solo sa fare la famiglia Reggio, facendomi così venire voglia di restare almeno fino al 2024 in così poco tempo. Sono certo che con il livello di allenamento che abbiamo e con la buona gestione della squadra, questa squadra non avrà limiti per il futuro, le mie aspirazioni sono di crescere come giocatore e soprattutto come persona e perché no, magari un domani vincere la serie A con Reggio Calabria!”

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Aperitivo con oltre 20 persone in un negozio etnico: cinque multe e attività chiusa

  • "Vado a posare il fucile e poi torno", gli attimi seguenti all'omicidio nel racconto del figlio delle vittime

  • Per i Carabinieri ad uccidere i coniugi di Calanna sarebbe stato Francesco Barillà

  • Consumavano in un locale oltre l'orario di apertura: fioccano multe e chiusa l'attività

  • Duplice omicidio di Calanna, arrestato il responsabile della morte dei coniugi Cotroneo

  • Controlli anti Coronavirus, 30 persone in un bar del centro: attività chiusa e sei multe

Torna su
ReggioToday è in caricamento