Reggina di gran classe, Catanzaro sopraffatto dall'ondata amaranto: l'1-0 fa impazzire il Granillo

Le due squadre danno vita ad una partita ad alta intensità. Dopo un primo tempo equilibrato e due espulsioni, gli uomini di Toscano si prendono la scena e la decide il solito Corazza

L'esultanza di Corazza, De Francesco e Sounas

Un tornado amaranto abbattutosi su un Catanzaro che ha retto solo un tempo. La prima equilibrata frazione è solo un'illusione. La Reggina nella ripresa alza il livello e l'intensità, colleziona palle gol come se non ci fosse un domani e alla fine è letale a mandarla in porto con Corazza. Vittoria nel derby con un sapore ancora più dolce per la superiorità dimostrata nell'arco della partita. 

Tabellino

Reggina (3-4-1-2): Guarna; Loiacono, Blondett, Rossi; Rolando (28' st Denis), Bianchi (27' st De Francesco), De Rose, Bresciani (11' st Garufo); Bellomo; Reginaldo (39' pt Sounas), Corazza. A disposizione: Farroni, Lofaro, Gasparetto, Marchi, Rubin, Paolucci, Salandria, Doumbia. Allenatore: Toscano.

Catanzaro (3-4-3): Di Gennaro; Celiento, Martinelli, Quaranta; Statella (16' st Riggio), Maita, Casoli, Nicoletti; Kanoute (16' st Giannone, 33' st Figliomeni), Bianchimano (7' st Di Livio), Fischnaller (33' st Nicastro). A disposizione: Mittica, Favalli, Pinna, Risolo, Tascone, Bayeye, Cali. Allenatore: Auteri.

Arbitro: Daniele Paterna di Teramo (Marco Ceccon di Lovere e Cosimo Cataldo di Bergamo)

Marcatori: Corazza 42' st (R)

Note: Spettatori 15.819 di cui 929 ospiti. Ammoniti: De Rose (R), Martinelli (C), Celiento (C), Casoli (C), Garufo (R), Statella (C), Quaranta (C). Espulsi: De Rose (R), Taibi (dirigente R), Martinelli (C). Calci d'angolo: 6-3. Recupero: 2' pt; 5'st.

Cronaca

Il Catanzaro si presenta alla volta del Granillo con quattro ex amaranto, di cui tre in campo: Bianchimano, Fischnaller e Maita dal primo minuto, Di Livio in panchina. Menzione anche per Figliomeni nato a Reggio Calabria e oggi a disposizione di mister Auteri. Nessuna sorpresa nei due schieramenti iniziali, gli allenatori si affidano a formazioni prevedibili alla vigilia.

Le prime battute della partita vedono gli ospiti tenere le redini del gioco in mano. Pur avendo il possesso palla come fattore positivo dalla loro, gli uomini di Auteri non si rendono pericolosi dalle parti di Guarna. Accade l'esatto opposto per la Reggina, che una volta avuta la sfera tra i piedi si ritrova prontamente in zona interessante. Al 9' De Rose sfrutta una palla persa dopo un calcio d'angolo battuto male da Maita. Il capitano amaranto aumenta l'intensità della propria corsa e arrivato in area mette a rimorchio rasoterra per Reginaldo, non trovato di poco. Al 12' l'arbitro annulla un gol al Catanzaro per fuorigioco di Bianchimano, il quale dopo aver ricevuto da Martinelli aveva calciato a rete. Al 16' è sempre De Rose a scodellare in mezzo dopo una punizione ribattuta di Bellomo. Ottima scelta di tempo di Bresciani, che raccoglie la palla sul secondo palo e appoggia al centro per Reginaldo. L'attaccante manca l'appuntamento col pallone da pochi passi. Ancora pericoloso il brasiliano al minuto 23. Trovatosi defilato sulla destra entra in area, ma il successivo tiro-cross rasoterra si spegne sul fondo a pochi passi dal secondo palo. Pesantissima e difficile da digerire l'espulsione di De Rose che, al 36', va sotto la doccia anzitempo per somma di ammonizioni. 

La gallery fotografica della partita

Dopo un solo minuto di gioco nella ripresa, Martinelli commette un'ingenuità a centrocampo e si fa espellere per doppio cartellino giallo. Ristabilita la parità in campo. Al 4' Bianchi si fa murare un interessante tiro in area di rigore, dopo aver ricevuto palla all'indietro da Rolando. Fondamentale l'intervento in scivolata di Celiento. Al 9' Corazza vede il taglio in area di Rolando. L'esterno va al tiro, impegnando l'attento Di Gennaro. Un controllo al volo di Corazza apre le porte al tiro dal limite di Bellomo del minuto 15'. Di Gennaro non impensierito. Al 19' Fischnaller gioca sulla linea del fuorigioco e sorprende la difesa amaranto. Il tiro, una volta arrivato in area, è strozzato e finisce fuori non di molto dal secondo palo. Al 23' ci prova Giannone dalla lunga distanza. Conclusione spentasi al lato. Al 31' la Reggina spreca una clamorosa palla gol. Il cross dalla sinistra di Bellomo trova un indisturbato Garufo. L'esterno si coordina ma mette il pallone ad un passo dallo specchio della porta. Sul capovolgimento di fronte Fischnaller entra in area e colpisce il palo. Al 39' Rossi scondella palla in mezzo a trovare Denis. Il tiro dell'argentino è insidioso, ma Di Gennaro salva in angolo. Al 42' l'assedio amaranto si concretizza con la rete del bomber Simone Corazza, che da cross pericoloso di Bellomo mette dentro da due passi. Gol più che meritato vista la mole di azioni di spessore messe a referto dagli uomini di Toscano.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bologna, partita di calcio finisce in rissa: arrestati tre reggini e due catanzaresi

  • Il gelatiere Marcianò e sua maestà il bergamotto vincitori assoluti della MAG Gelato Challenge

  • Niente cure dall'Asp per bimbo autistico, la madre: "Mi vergogno di essere calabrese"

  • Festa al Castello Aragonese, a Palazzo San Giorgio arrivano i carabinieri

  • Incidente sul raccordo autostradale, coinvolte due auto: traffico paralizzato

  • Carcere di Arghillà, sei ispettori per quasi 400 detenuti: la denuncia di Uilpa

Torna su
ReggioToday è in caricamento