Venerdì, 30 Luglio 2021
Sport

Spal-Reggina, Baroni: "Serve lavorare a testa basta, la squadra può fare ancora di più"

Il tecnico commenta la vittoria amaranto ottenuta sull'1-4. Per l'allenatore: "Bisogna prendere questo risultato e recuperare energie". Spazio anche alle parole dell'ex Thiago Cionek

Marco Baroni

Stravincere contro la Spal non era certamente un epilogo pronosticabile oggi, ma la Reggina ha espresso tutte le sue potenzialità senza mai mollare nemmeno per un istante. Il risultato di 1-4 permette agli amaranto di tornare a Reggio con entusiasmo e consapevolezza di aver finalmente raggiunto un giusto equilibrio tra prestazioni e risultato.

La cronaca di Spal-Reggina

L'allenatore Marco Baroni, primo grande artefice del cambio di rotta, è intervenuto a fine gara in conferenza stampa. Per il tecnico: "Come sempre avviene sul 2-0 c'era nervosismo e siamo andati dietro smettendo di giocare. Nel secondo tempo ho detto ai ragazzi di riprendere. Noi abbiamo bisogno di prestazioni senza pensare al risultato. Come avete visto, i gol che abbiamo fatto sono reti dove c'è del lavoro. Nel momento in cui si esce, si rischia di rimettere tutto in discussione.

Abbiamo giocato - prosegue - contro una squadra con valori tecnici assoluti. Bisogna prendere questo risultato e c'è poco da festeggiare. Dobbiamo recuperare energie perchè ci aspetta una sfida difficile martedì. Cerco delle soluzioni che possano mettere nelle migliori condizioni i nostri calciatori per far bene. Stiamo lavorando con gli esterni offensivi con il loro piede abbiamo visto come Rivas è attaccato alla porta e può far gol. Sono contento per lui perchè lavora tanto. La strada è quella giusta, dobbiamo solamente stare concentrati. Hanno vinto tutte dietro e abbiamo delle partite difficili, quindi c'è da recuperare. Giusto fare i complimenti ma non dobbiamo ascoltarli. Serve lavorare a testa basta e questa squadra può fare ancora di più.

Playoff? La classifica in questo campionato si guarda più avanti. Adesso sarebbe folle. Dobbiamo andare in tutti i campi per vincere, senza stare lì a pensare. Il lavoro ci può portare fuori dalla zona pericolosa e quindi raggiungere il primo obiettivo che è mantenere la categoria, per altro c'è ancora tanto da fare.

Richiamo a Montalto? Non voglio giocatori che discutono con l'arbitro, la gente che parla mi fa diventare matto. Giusto stare dentro alla partita, il resto non ci serve. Loro lo sanno e quando fanno così mi fanno innervosire. Devono capire cosa serve, è bene stare concentrati su quello che dobbiamo fare. Lui capirà e deve farlo velocemente, perchè è un giocatore bravo che ci deve dare una mano. Io l'ho voluto perchè credo che abbiamo delle qualità ma deve anche ascoltare. Se i giocatori - conclude Baroni - sono legittimati da un passato dove hanno fatto bene io li lascio stare, altrimenti è bene che facciano quello che noi prepariamo."

Parla Cionek

Terminato il commento di Baroni, ecco in conferenza il difensore centrale proprio ex Spal. Secondo Thiago Cionek: "Tornare qua è stata una grande emozione, ho passato dei bellissimi anni con grandi soddisfazioni e ci tenevo a fare bene in questo stadio ma adesso sono della Reggina. I ragazzi volevano dare continuità e in Serie B questo è fondamentale. Oggi era difficile contro una squadra forte e abbiamo dimostrato il nostro valore e speriamo di continuare così già da martedì.

Difesa migliorata? Abbiamo lavorato tanto e - afferma ancora il calciatore - continuiamo a farlo. La squadra è compatta e stretta. Facendo risultato uno dopo l'altro sei in fiducia e chi entra entra e la prestazione dice sempre tutto. La difesa è fondamentale in un campionato duro come la B ma non sono solo i 4 dietro, già dalla pressione dell'attaccante ci facilita tutto.

Contro - termina Cionek - il Pordenone è stata una gara difficilissima e oggi uguale. Stiamo muovendo un buon momento e non vogliamo fermarci. Da domani iniziamo a pensare la partita nel migliore dei modi cercando di dare continuità ai risultati."

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Spal-Reggina, Baroni: "Serve lavorare a testa basta, la squadra può fare ancora di più"

ReggioToday è in caricamento