Venerdì, 30 Luglio 2021
Sport

Verso Spal-Reggina, la probabile formazione amaranto tra assenze e graditi ritorni

Mister Baroni dovrà fare a meno di sette giocatori per la gara odierna, tra cui Di Chiara e Situm. Recuperato, invece, Montalto pronto per ritornare in attacco dal 1'

Adriano Montalto

Equilibrio da spezzare in un senso o nell’altro. Oggi pomeriggio alle 14 allo stadio Paolo Mazza di Ferrara non ci sarà una partita cruciale da affrontare, ma il risultato che maturerà in Emilia Romagna sarà indicativo per il percorso della Reggina. La vittoria sul Pordenone ha posizionata gli amaranto esattamente a metà tra playoff e zona retrocessione, quindi serve una gara spartiacque per capire la reale dimensione di Loiacono e compagni.

Otto punti di distanza proprio dalla Spal, ottava e al momento ultima a partecipare ai playoff. Otto sono anche le lunghezze di vantaggio della Reggina sull’Ascoli, 18esima e quindi ad oggi prima a retrocedere in Serie C. Una posizione che lascia spazio ad ogni possibilità per gli amaranto, pronti ad una partita intensa contro i biancazzurri.

Mister Baroni ha dovuto fare i conti, per l’ennesima volta in stagione, con una lista non esattamente breve di indisponibili. Tra infortunati, scelte tecniche e giocatori non ancora al meglio della condizione sono sette gli assenti dai convocati, ovvero Rossi, Gasparetto, Situm, Di Chiara, Faty, Petrelli e Kingsley. Di seguito tutti i presenti:

  • Portieri: Guarna, Nicolas, Plizzari.
  • Difensori: Cionek, Dalle Mura, Delprato, Lakicevic, Liotti, Loiacono, Stavropoulos.
  • Centrocampisti: Bianchi, Chierico, Crimi, Crisetig, Folorunsho, Micovschi, Rivas.
  • Attaccanti: Bellomo, Denis, Edera, Ménez, Montalto, Okwonkwo.

Le scelte

Nonostante le assenze non di poco conto, la formazione che pomeriggio potrebbe schierare in campo Baroni presenta ancora dei dubbi e qualche ballottaggio. Chi, però, ci permette di andare sul sicuro è chiaramente Nicolas. Il portiere brasiliano sta diventato sempre più uomo chiave di partita in partita.

La prima linea di difesa presenterà certamente dei cambiamenti rispetto alla vittoria sul Pordenone. Visto l’infortunio di Di Chiara, servirà un nuovo terzino titolare a sinistra e per tale ruolo è pronto Liotti. Sul lato opposto troviamo, invece, il primo ballottaggio di giornata con Delprato favorito su Lakicevic. La coppia di centrali non dovrebbe riabbracciare Stavropoulos dal 1’, considerando che insieme insieme all’ex Spal Cionek è favorito capitan Loiacono.

I due mediani vivono di un costante duello per una maglia. Crimi resta avanti, ma Bianchi ha dimostrato tutto il suo valore anche a gara in corso contro il Pordenone. L’esaltante sfida non vede Crisetig, che ovviamente non deve difendere la sua titolarità, così come Folorunsho sulla trequarti. Per loro due non servono altre spiegazioni, vanno solo messi in campo.

Se in attacco il ritorno di Montalto, annunciato da Baroni in conferenza stampa, è la più gradita delle notizie, per gli esterni i discorsi sono ampi e ricchi di strade percorribili. Edera appare intoccabile, mentre i vari Rivas, Micovschi e Menez sembrano giocarsi una maglia dal 1’. Dopo l’esclusione per scelta tecnica, il francese è pronto a rilanciarsi e una sua seconda bocciatura è difficile da immaginare.

La probabile formazione della Reggina (4-2-3-1): Nicolas; Delprato, Loiacono, Cionek, Liotti; Crimi, Crisetig; Menez, Folorunsho, Edera; Montalto.
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Verso Spal-Reggina, la probabile formazione amaranto tra assenze e graditi ritorni

ReggioToday è in caricamento