Venerdì, 18 Giugno 2021
Sport PalaCalafiore

Valori di vero sport in grande risalto: ottima riuscita per il primo Trofeo Bic

Torneo organizzato dalla Reggio Calabria Basket in Carrozzina con la richiesta di patrocinio alla Regione. Rispetto e fair play al centro della competizione del PalaCalafiore

Da sinistra, Ilaria D'Anna, Dmitrijs Rukavisnikovs e Giuggi Palmente durante la premiazione

Lo sport, quello vero, non ha barriere, limitazioni o confini di qualsiasi genere. L’attività fisica di ogni ordine e grado rappresenta il miglior modo per unire e superare le difficoltà. Lo sa bene la Reggio Bic, squadra simbolo dei valori fondamentali sopracitati e proprio per veicolare tale attitudine ha organizzato il Trofeo Bic con la richiesta di patrocinio alla Regione Calabria.

Un evento che ha sì annoverato al suo interno una partita di basket in carrozzina, ma è chiaramente servito come esempio di rispetto per l’avversario e fair play superiori all’agonismo. L’iniziativa ha permesso di mettere alla prova individualmente ogni singolo atleta per abilità, esperienza, risultati sul campo e la peculiare ma significativa capacità di fare squadra cambiando anche il roster d’appartenenza durante i due giorni di durata del torneo.

Dmitrijs Rukavisnikovs-2

Venendo alle premiazioni - a cui ha presenziato anche l’assessore allo sport del Comune di Reggio Calabria Giuggi Palmenta – troviamo il cestista in risalto, ovvero l’Mvp del Trofeo Bic: Dmitrijs Rukavisnikovs. Siamo davanti ad un pluripremiato, considerando anche un wheelchair basket consegnato (in foto). La sua figura rappresenta alla perfezione l’atleta affidabile in squadra e leale come avversario.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Valori di vero sport in grande risalto: ottima riuscita per il primo Trofeo Bic

ReggioToday è in caricamento